da Hardware Upgrade :

Anche le navi sono vulnerabili ai ransomware. Lo sa bene DNV, società di risk management specializzata nel settore marittimo, che questo gennaio si è trovata a dover gestire una situazione decisamente complessa. I server del software ShipManager, che gestisce le flotte di navi, sono infatti stati colpiti da un attacco informatico che ha messo l’infrastruttura offline, lasciando circa 1.000 navi senza connessione al sistema. 

L’incidente non ha minato il funzionamento dei vascelli né la loro sicurezza, e queste navi continuano a navigare senza problemi, anche se prive del supporto online fornito dalla piattaforma.

ShipManager sotto attacco

La piattaforma ShipManager di DNV viene utilizzata per gestire intere flotte di navi, e permette di tenere sotto controllo aspetti come la gestione della manutenzione e degli equipaggi. A oggi, viene usato da 300 clienti su un totale di 7.000 navi, ma fortunatamente solo 1.000 di queste sono state interessate dall’attacco informatico all’infrastruttura di ShipManager. 

Secondo quanto riporta l’azienda che produce il software, non sono stati colpiti altri servizi di DNV, dal momento che l’infrastruttura di ShipManager è isolata dagli altri server. Non sono nemmeno stati sottratti dati. DNV ha denunciato l’accaduto alla Polizia norvegese e alle altre autorità competenti, e sta conducendo analisi forensi per comprendere come sia potuta avvenire la violazione. 

Source link