Seleziona una pagina



Da Wired.it :

Il film è del 1973, ma il titolo preannuncia una storia ambientata quasi 50 anni dopo. Certe scene viste nel cult distopico di Fleischer hanno poi trovato un riscontro nella realtà, come l’innalzamento della temperatura (nel film si parla di una sorta di estate perenne, con una media di 30°) e la drammatica sperequazione tra poveri e ricchi, con i senzatetto che dormono nei sottoscale dei condomini. Per fortuna non si è verificata la terribile profezia della produzione del Soylent Green, il cibo preparato con carne umana.


Blade Runner 2049

Rispetto agli eventi descritti nel Blade Runner di Ridley Scott, che si svolgeva a Los Angeles nel 2019, lo scenario del film di Denis Villeneuve è ancor più complesso. La bioingegneria ha fatto passi da gigante e i replicanti ormai fanno parte a tutti gli effetti della vita quotidiana. E fin qui tutto abbastanza bene. Peccato, però, che un black out su scala globale abbia cancellato tutti i dati digitali presenti sulla Terra e che i cambiamenti climatici abbiano provocato carestie e altri disastri.


2050

A giudicare da questo film, che si è guadagnato vari premi nei festival del cinema di fantascienza, fra una trentina d’anni i protagonisti delle cronache dell’innovazione tecnologica saranno i robot, anche quelli che possono sopperire ai problemi coniugali. Ma sarà facile intrattenere una relazione sentimentale con un partner robotico? Una storia quanto mai attuale nell’epoca dell’AI e degli attori virtuali.



[Fonte Wired.it]