Seleziona una pagina

Da Punto-Informatico.it :

Sentirsi sicura porta ad agire in modo sicuro. Si mostra il proprio io migliore, capace di guadagnare di più e avere un impatto maggiore anche sugli altri. Ma questa versione di sé ha bisogno di essere alimentata, altrimenti potrebbe svanire e si potrebbe perdere la fiducia nelle proprie capacità.

Come addestrare ChatGPT per sentirsi più sicuri

Quando si sente di aver bisogno di una guida, ma non si vuole chiedere ai propri amici, ChatGPT può essere una valida alternativa. Con il chatbot di OpenAI è possibile esplorare i propri sentimenti e trasformarli in opportunità per il proprio lavoro e la propria vita. Ecco cinque prompt per usare al meglio ChatGPT.

1. Trasformare la scarsa fiducia in sé stessi

Le persone tendono a essere abitudinarie e ad agire in modo prevedibile. Quando si ha poca fiducia in sé, si ripetono le stesse cose che si fanno sempre perché si ha paura di uscire dalla propria zona di comfort e di affrontare il rischio (compreso quello di fallire) e l’incertezza. Si preferisce restare in situazioni familiari e sicure, anche se non sono soddisfacenti o gratificanti.

Ci si ripete le stesse frasi scoraggianti, perché si ha una bassa autostima e si pensa di non essere all’altezza delle sfide o delle opportunità. Per dare una svolta, bisogna identificare questi loop, così da poter intervenire per cambiare la propria mentalità definitivamente. Ecco il prompt per ChatGPT:

Quando ho poca fiducia in me stesso, spesso è perché [descrizione del motivo per cui si ha poca fiducia in sé], il che comporta che [descrizione di ciò che si fa quando si ha poca fiducia in sé], il che provoca [descrizione delle reazioni a questo comportamento]. Indicami tre esercizi che mi rendano più sicuro di me, così da cambiare il mio modo di agire”.

2. Interrompere il circolo vizioso dell’autocritica

Quando un amico ha bisogno di aiuto per superare una sfida, non lo si scoraggia. Non lo si deride e non lo si rimprovera. Non gli si ricordano tutte le volte che ha fallito in passato. Allora perché farlo con sé stessi? La maggior parte delle persone sa come aiutare gli altri a sentirsi meglio. Ma non riesce a fare lo stesso con la persona che vede allo specchio. L’autocritica negativa influisce sulla propria autostima e non aiuta a migliorare. Per sostituire questi sentimenti negativi con altri che danno forza, si può chiedere aiuto a ChatGPT:

Quando dubito di me stesso, tendo a dire a me stesso cose come [elencare le cose negative che dici a te stesso]. Come posso riformularle in affermazioni positive che mi facciano sentire inarrestabile? Fornisci delle alternative per ognuna di esse, dai richiami gentili all’amore severo“.

3. Vincere le proprie paure

La paura fa agire in modo limitato, fa bussare a meno porte e fa sfruttare meno il proprio potenziale. Ecco perché è indispensabile dare un nome alle proprie paure per poterle sconfiggere. È il momento di prendere provvedimenti:

Evito di rischiare perché ho paura di [descrivere le vostre paure specifiche]. Questo ha portato a [descrivere le opportunità o gli insuccessi mancati]. Quali sono i passi da compiere per sconfiggere queste paure e cogliere le opportunità?“.

4. Sviluppare la resilienza mentale

Spesso gli atleti perdono i titoli conquistati non tanto per carenze a livello tecnico, fisico o di abilità, quanto per fattori psicologici che minano la loro consueta concentrazione e fiducia in sé stessi. La pressione del grande evento, l’impatto con la competizione ai massimi livelli o la folla sugli spalti. Si fa strada il dubbio di non essere all’altezza e Questo alone di incertezza finisce col condizionare negativamente il resto della competizione.

Non bisogna cadere in questa trappola. È bene osservare le proprie reazioni emotive ai feedback negativi, ai rifiuti inaspettati o ai clienti difficili e costruire la propria resilienza mentale in modo che non siano un ostacolo. È la tenuta mentale a fare la differenza, non solo le doti tecniche, perciò, ecco il prompt per ChatGPT:

Di fronte alle battute d’arresto, la mia reazione iniziale è [descrizione della propria reazione emotiva]. Vorrei sviluppare maggiori capacità di resilienza per affrontare al meglio le difficoltà e trarne forza. Puoi suggerirmi alcune tattiche e strategie mentali da inserire nella mia routine quotidiana per rafforzare la determinazione e la fiducia in me stesso anche di fronte agli ostacoli?”.

5. Costruire una rete di sostegno

L’imprenditoria può risultare un percorso solitario per la mancanza di persone capaci di comprendere appieno questo stile di vita. Gli imprenditori possono essere considerati individui strani od ossessionati da ciò che fanno. Il giudizio degli altri rischia di sminuire i propri punti di forza e nascondere i propri talenti, credendo che siano caratteristiche indesiderate. È consigliabile cercare una comunità di imprenditori online o offline che condividano la propria visione e la propria passione. Ad esempio, si possono sfruttare piattaforme come Meetup o Eventbrite per trovare eventi, workshop o networking che riguardino il proprio settore o il proprio interesse. Il supporto dei propri pari aiuta a non sentirsi emarginati e può dare grande forza, producendo effetti a cascata positivi. Questo prompt può essere utile per cambiare il punto di vista:

“Mi sento più supportato quando [descrivete situazioni o persone che fanno sentire supportati], ma mi manca il supporto quando [descrivere quando non non ci si sente supportati]. Come posso costruire una forte rete di sostegno per sentirmi invincibile?”.

Se sfruttato correttamente, uno strumento conversazionale come ChatGPT potrebbe rappresentare un valido supporto per tornare in carreggiata e perseguire i propri obiettivi.



Fonte Punto Informatico Source link