Airbnb vuole quotarsi in Borsa nel 2020


Il colosso degli affitti brevi ha annunciato il suo ingresso sui mercati nel 2020. Per gli esperti la valutazione potrebbe aggirarsi attorno ai 35 miliardi di dollari.

airbnb
(Immagine: pixabay)

Se ne parla già da un po’ ma ora la notizia è ufficiale. Il colosso degli affitti brevi Airbnb ha annunciato la volontà di quotarsi in Borsa nel 2020. Il suo debutto sui mercati era atteso già per la fine del 2019, ma il comunicato stampa da poco pubblicato raffredderà le aspettative di molti investitori che aspettano con ansia di poter acquistare le azioni della compagnia.

Le ultime valutazioni di mercato vedono la società californiana fondata nel 2008 attestarsi tra i 35 miliardi di dollari e i 38 miliardi, secondo quanto riportato da Statista. E se le cifre dovessero essere confermate, o addirittura riviste al rialzo, quella di Airbnb sarebbe certamente considerata tra le Ipo più importanti del prossimo anno.

Del resto non è un segreto che la compagnia stia lavorando a questo traguardo da un po’, intensificando la sua attività e i suoi investimenti soprattutto durante quest’anno. Il colosso delle case in affitto continua a espandersi oltre al nucleo base del suo business, e lo scorso marzo ha acquisito per circa 450 milioni di dollari il sito di prenotazione online Hotel Tonight, che permette di prenotare camere d’albergo last minute. Dopo questa acquisizione, inoltre, la compagnia aveva stimato le sue azioni all’incirca sui 120 dollari l’una, come riporta il sito capital.com.

Ma sono i numeri complessivi a sostenere ulteriormente i piani di Airbnb. Nel secondo trimestre del 2019, per esempio, la società ha messo a segno ricavi per circa un miliardo di dollari, si legge su Reuters, e nel 2017 aveva raggiunto un fatturato complessivo di 2,6 miliardi di dollari. Oggi è presente in più di 100mila città in 190 Paesi, e dalla sua nascita circa 400 milioni di persone hanno utilizzato almeno una volta le sue strutture registrate.

Anche sul fronte dei finanziamenti Airbnb si è guadagnata la fiducia di autorevoli investitori. Secondo i dati di Crunchbase la società ha raccolto oltre 4,4 miliardi di dollari in 16 diversi round di investimento, e conta tra i suoi investitori più recenti il fondo Sequoia capital e Manhattan Venture Partners.

Potrebbe interessarti anche





Source link