Akamai ha arrestato un nuovo violento attacco DDoS in Europa Orientale

da Hardware Upgrade :

Un nuovo attacco DDoS (Distributed Denial-of-Service) avvenuto luned 12 settembre ha battuto il precedente record registrato da Akamai a luglio. La vittima rimasta la stessa, un cliente di Akamai non meglio definito, situato in Europa Orientale. stato “bombardato senza sosta” dagli agenti DDoS praticamente per due mesi, stando al report di Akamai.


Akamai


Le motivazioni alla base di questi attacchi rimangono sconosciute, anche se si ha il sospetto che possano essere in qualche modo correlate alla crisi militare in Ucraina. Akamai afferma che gli attacchi DDoS hanno avuto origine da una “botnet globale altamente sofisticata” di dispositivi infetti.


Gli attacchi DDoS sono attacchi informatici che inondano i server con richieste false e traffico “spazzatura”, rendendoli non disponibili a visitatori e clienti legittimi. Il 12 settembre, gli attacchi hanno raggiunto livelli senza precedenti quando il traffico “spazzatura” inviato alla vittima ha raggiunto il picco di 704,8 Mpps, circa il 7% in pi rispetto all’attacco del mese di luglio.


Akamai


Oltre al volume dell’attacco, gli attori delle minacce hanno anche ampliato il loro targeting, che in precedenza era piuttosto limitato, prendendo di mira il data center principale dell’azienda ed estendendo l’attacco anche ai data center dell’azienda in Europa e Nord America. “Il sistema di comando e controllo degli aggressori non ha tardato ad attivare l’attacco multidestinazione, che passato in 60 secondi da 100 a 1.813 IP attivi al minuto”, commenta Akamai nel rapporto.



Source link