Akamai potenzia ulteriormente le sue difese contro gli attacchi di tipo DDoS

da Hardware Upgrade :

Akamai, uno dei principali fornitori di servizi CDN a livello globale, ha lanciato un aggiornamento della sua piattaforma Prolexic, sviluppata per proteggere i siti da attacchi di tipo DDoS, introducendo anche dei nuovi scrubbing center, così da ampliare la sua capacità di difesa. La nuova piattaforma è in attualmente in via di distribuzione in varie aree del pianeta, ma in Italia è già attiva. 

La CDN di Akamai è ancora più sicura

Gli attacchi DDoS forse non spaventano come i ransomware, dal momento che non sono mirati alla sottrazione di dati personali né alla loro cifratura. Questi attacchi non sono pensati per monetizzare direttamente, per esempio ricattando un’azienda dopo aver criptato i dati, ma per sabotare: quando viene lanciato un attacco DDoS, infatti, lo scopo è quello di sovraccaricare un server di richieste, così da renderlo inutilizzabile. In pratica, gli utenti legittimi non riusciranno ad accedere al servizio, causando ingenti perdite di denaro o bloccando servizi che potrebbero essere critici.

Akamai Scrubbing centers

Questo tipo di attacchi è in crescita così come i principali vettori di attacchi, sempre più sfaccettati, fatto che rende più difficile proteggersi da questo tipo di “rappresaglie”. In crescita anche la portata di questi attacchi: a settembre Akamai è riuscita a mitigare un attacco , dove è stato raggiunto un picco di ben 704,8 pps (pacchetti al secondo).

L’aggiornamento della piattaforma di Akamai ha ampliato l’area di difesa introducendo ulteriori scrubbing center che garantiscono capacità complessiva di 20 Tbps, così da fronteggiare tentativi di DDoS ancora più impegnativi. Gli scrubbing center sono quei server sui quali viene rediretto il traffico in caso di attacco e che si occupano di mitigarlo, filtrando e facendo passare solo le richieste “lecite”. 

Gli attacchi DDoS si stanno innovando ad una velocità senza precedenti, ma i nostri clienti possono stare tranquilli in quanto il sistema di difesa di Akamai si evolve ancora più rapidamente e sarà sempre un passo avanti rispetto alle minacce più recenti“, commenta Alessandro Livrea, Country Manager di Akamai Italia. “Questo miglioramento della piattaforma accelera notevolmente il nostro time-to-market e ci consentirà di distribuire le innovazioni in termini di cybersicurezza con maggior frequenza. Inoltre, la nostra estensione delle funzionalità di difesa, della presenza locale e degli scrubbing center di nuova generazione rafforza ulteriormente la nostra capacità di mitigare attacchi di tutti i tipi e di qualsiasi volume“.

Source link