Se il servizio è gratis, il prodotto sei tu, si dice sul web. E così le merci diventano le persone stesse con le loro recensioni. Ma Jeff Bezos non si piega e così Amazon ha presentato in Italia la sua prima denuncia penale, a livello europeo, contro le recensioni false in cambio di denaro o prodotti gratuiti. Queste condotte possono integrare reati per i quali sono previste pene detentive e pecuniarie. Il procedimento, insieme alla prima causa civile in Spagna e a 10 nuove azioni legali negli Stati Uniti, mira “a individuare e bloccare operatori che gestiscono più di 11.000 siti web e gruppi social che alimentano il mercato delle false recensioni”, annuncia il colosso dell’e-commerce in una nota.

 



fonte : skytg24