Seleziona una pagina


Era il 24 gennaio 1984 quando il Mac si presentò al mondo. Celebre lo spot che accompagnò il lancio, girato da Ridley Scott. Prendeva forma il Think Different di Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne. Fu tra i primi computer commercializzati su larga scala, il primo all-in-one con lo schermo e il computer racchiuso in una singola unità, un’interfaccia basata su icone, finestre e menu con una grafica intuitiva, tastiera e mouse

Macintosh compie 40 anni. Il 24 gennaio 1984 fu messo in vendita il primo modello, il capostipite da 128K. Ne seguirono tanti altri, dal 512k al Plus, al portatile del 1989, all’SE30 al Powerbook e al G3 fino agli attuali MacBook Air e Pro. Una carriera sconvolgente che ha portato la “mela” preferita da Jef Raskin (la varietà McIntosh) in ogni angolo del mondo. 


Il primo modello del Mac – ©Getty

I primi passi del “Think different”

Lo slogan del lancio del prodotto richiamava George Orwell: “Perché il 1984 non sarà come ‘1984’”. Lo spot, girato da Ridley Scott e diretto da Lee Clow, era inquietante ma colse nel segno: uomini con una grezza divisa grigia marciano per dirigersi in una sala cinematografica buia per ascoltare un uomo sul grande schermo. Poi irrompe una ragazza, in pantaloncini rossi e maglietta bianca (con il disegno di un computer), seguita da agenti in tenuta antisommossa: lancia un grande martello sullo schermo e lo fa esplodere. L’Apple liberava il mondo dal giogo a cui era stato costretto. Un senso di liberta’ che torna anche nella parola d’ordine di adesso: “Tu lo sogni, Mac lo fa”. Dal garage di Los Altos dove hanno preso il volo i sogni di Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne agli Apple store che invitano a provare le potenzialità di ogni nuovo modello, il messaggio è al “Think different”. Come fece il Mac che compie oggi 40 anni ed ha cambiato per sempre la storia dell’informatica.

apple logo ansa




approfondimento

iOs 17.3, ecco le novità dell’ultimo aggiornamento per iPhone

Il primo pc all-in-one

E’ stato infatti tra i primi computer commercializzati su larga scala, Il primo all-in-one (tutto-in uno) con lo schermo e il computer racchiuso in una singola unità, il primo (dopo Lisa) ad introdurre un’interfaccia basata su icone, finestre e menu. Fu il primo a presentare di serie una tastiera e un mouse, con una grafica intuitiva, comprensibile da chiunque. Un computer voluto per essere facile da usare,  lasciando spazio alla creatività personale. 

A closer view of the brand new Apple Store at Central World during the first day opening event. (Photo by Guillaume Payen / SOPA Images/Sipa USA)




approfondimento

Apple supera Samsung nel mercato degli smartphone: è al primo posto



fonte : skytg24