Apple, quante possibilità ci sono di vedere un iPad pieghevole?


Sempre più insistenti le voci su una possibile presentazione di un iPad pieghevole: Apple potrebbe presentarlo nel giro di uno o due anni con connettività 5g e dimensioni da Macbook

iPad pieghevole concept
(Foto: LunaDisplay)

Si fanno sempre più insistenti e concrete le ipotesi di un iPad pieghevole. Tutto è iniziato da fonti all’interno di Ihs Markit che indicavano proprio Apple come allineata a Microsoft nello sviluppo di un dispositivo con display flessibile.

Secondo queste indiscrezioni si tratterebbe proprio di un iPad e non di un iPhone il device in questione, dunque con il nuovo sistema operativo iPad Os e dotato dell’ultima versione dei processori proprietari di Apple. Secondo Jeff Lin di Ihs Markit, le dimensioni sarebbero paragonabili a quelle di un MacBook, ma non è ancora chiaro se le diagonali sarebbero più orientate verso i 13 pollici, più grandi o ancora più compatte. Si può verosimilmente immaginare verso i 12,9 pollici, taglio già toccato da iPad Pro.

Quel che è certo è che – sempre che sarà poi confermato – non si farà in tempo per il 2019 e dunque il dispositivo potrebbe debuttare nel 2020 insieme ai primi modelli di iPhone dotati di modulo 5G oppure addirittura nel 2021. Anche l’iPad flessibile si potrà connettere ai network di nuova generazione.

Di sicuro molto dipenderà anche da come si comporteranno i due grandi nomi scesi in campo già ufficialmente, ovvero Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X, peraltro tutti e due posticipati rispetto al lancio originario. Il coreano per gravi problemi durante fase di test preliminari e il collega cinese per poter perfezionare al meglio la struttura in attesa del debutto commerciale.

Apple, che ultimamente insegue i rivali piuttosto che anticiparli, si prenderebbe un saggio periodo di riflessione per vedere come si comporteranno le società e si adeguerà di conseguenza.

Come si aprirà l’iPad pieghevole? Non è ancora chiaro se sarà una struttura a libro oppure con lati arrotolabili. O ancora con doppia piegatura per compattare ancora di più l’ingombro. Delle tre, la prima ipotesi sembra quella più fattibile, ma sono solo ipotesi.

Bisogna anche considerare che gli ultimi iPad puntano in modo concreto sulle tastiere fisiche agganciabili. La struttura pieghevole dovrebbe andare incontro a questa necessità, quindi una piegatura centrale renderebbe tutto più pratico.

Potrebbe interessarti anche





Source link