Arrivano le GeForce RTX 4000? AMD ricorda che c’è anche RDNA 3 e punta sull’efficienza

da Hardware Upgrade :

A poche ore dall’annuncio delle nuove GPU NVIDIA, AMD prova a catturare una parte dell’attenzione degli appassionati spostandola su RDNA 3, l’architettura alla base delle future GPU Radeon che concorreranno proprio con le nuove GeForce.

In un certo modo la società guidata da Lisa Su punta su un argomento più che mai sensibile in questo periodo, il “caro bolletta”, visto che il messaggio è tutto incentrato sull’efficienza, o se preferite le prestazioni per watt. La società guidata da Lisa Su ha pubblicato un post sul blog aziendale a firma di Sam Naffziger – Senior Vice President, Corporate Fellow e Product Technology Architect – nel quale si pone l’accento sulle direttrici che hanno guidato lo sviluppo di RDNA 3.

Nel post, Naffziger ripercorre l’impegno di AMD sull’efficienza energetica da quando ha deciso di sviluppare un’architettura dedicata esplicitamente al gaming, Radeon RDNA o più in breve RDNA. Nel 2019, con l’architettura RDNA delle Radeon RX 5000, AMD è riuscita a fornire un miglioramento medio del 50% nelle prestazioni per watt rispetto alla precedente architettura GCN (Graphics Core Next).

Nel 2020, con l’architettura RDNA 2 alla base delle Radeon RX 6000, è persino riuscita a fare meglio con un balzo delle prestazioni per watt del 65% rispetto alla generazione precedente. Un passo avanti che AMD ha potuto compiere attingendo dal lavoro fatto dal team Zen sulle CPU.

“Abbiamo incorporato alcuni degli approcci microarchitetturali e delle metodologie di design delle CPU Zen nella nostra pipeline grafica, razionalizzando la composizione fisica del die per rendere possibili frequenze più alte. Ad esempio, ci siamo affidati a dense memorie L3 tipiche delle CPU per implementare AMD Infinity Cache, una cache ad alta densità e basso consumo per rendere i dati più usati nei carichi di lavoro gaming maggiormente accessibili, incrementando drasticamente la bandwidth e riducendo l’energia necessaria per la memoria e, parallelamente, tagliando la latenza”.

Per dimostrare il beneficio di avere prestazioni per watt sempre migliori, AMD ha pubblicato una tabella che mette in parallelo le schede video RX 6000 con le RTX 3000 di NVIDIA, mettendo in rapporto le prestazioni, il TDP e il prezzo di mercato. Inoltre, l’azienda ricorda che produrre meno calore e consumare meno permette di avere alte prestazioni per periodi di tempo più prolungati, una minore rumorosità e ritrovarsi con un bolletta meno pesante.

Facendo leva su quanto appreso nelle due generazioni di GPU RDNA, AMD si prepara a introdurre la terza iterazione, ovvero RDNA 3. Sfruttando il processo produttivo a 5 nanometri e il progetto basato su chiplet, RDNA 3 dovrebbe garantire prestazioni per watt migliori di oltre il 50% rispetto a RDNA 2.

“RDNA 3 perfeziona la tecnologia di gestione adattiva dell’alimentazione di RDNA 2, assicurando che ogni componente della GPU utilizzi solo la potenza necessaria per garantire prestazioni ottimali. La nuova architettura introduce anche una nuova generazione di AMD Infinity Cache, progettata per offrire cache a densità maggiori e un consumo ridotto per abbassare il fabbisogno energetico della memoria grafica, contribuendo a consolidare la posizioni di RDNA 3 e AMD Radeon come veri leader in termini di efficienza”.

Source link