Attacchi informatici in aumento del 28%. L’istruzione rimane il settore più preso di mira. Il punto di Check Point

da Hardware Upgrade :

Il 2022 ha segnato un record per quanto riguarda gli attacchi informatici, con una crescita nel terzo trimestre del 2022 del 28% rispetto allo stesso periodo del precedente anno. Per quanto sia un anno da record, però, secondo le analisi di Check Point la tendenza si sta stabilizzando e l’incremento, pur elevato, è inferiore a quanto rilevato il precedente anno. Il motivo può essere ricondotto ai maggiori investimenti in sicurezza informatica effettuati sia dai governi sia dalle aziende.

Attacchi per azienda 2022

L’attenzione deve rimanere però elevata: la media globale è di circa 1.130 attacchi per azienda a settimana. L’Europa è quella meno colpita, con 896 attacchi per azienda alla alla settimana, ma l’Italia fa eccezione, e con 1.151 attacchi settimanali per azienda è leggermente sopra la media mondiale. I continenti più colpiti sono Asia e Africa. 

Scuole e università sono fra i bersagli preferiti dagli attaccanti

Il settore scolastico è quello che più subisce le attenzioni dei criminali informatici e nel terzo trimes tre sono stati registrati 2.148 attacchi settimanali per organizzazione, con un aumento del 18% rispetto al medesimo periodo del 2021. Il problema è molto probabilmente legato alla rapida digitalizzazione del settore scolastico: non tutti gli istituti erano pronti ad affrontare al meglio il passaggio. Pesa anche il fatto che nei campus e nelle università è fondamentale consentire agli studenti e agli insegnanti di utilizzare i propri dispositivi e condividere le postazioni di lavoro, dettagli che non aiutano a garantire la sicurezza dell’infrastruttura. 

Attacchi per settore 2022

Con 1.564 attacchi medi settimanali il settore militare/governativo è al secondo posto nella lista dei più colpiti, e in questo caso l’incremento rispetto al 2021 è del 20%. Il settore sanitario, invece, è quello che ha visto il maggiore incremento: parliamo del 60% di attacchi in più rispetto al precedente anno (1.426 a settimana)

Ransomware in leggerlo calo

Secondo l’analisi di Check Point, gli attacchi che fanno leva sul ransomware sono calati del 5% a livello globale, ma si sono visti incrementi in specifici settori.

Quello sanitario, che è il più colpito da questa specifica minaccia, ha visto una crescita di attacchi ransomware del 5% su base annua, mentre nel retail l’incremento è stato ancora superiore, del 39%. Nel settore finanziario e bancario la crescita è stata del 17%. In calo del 25% gli attacchi ransomware a ISP ed MSP. 

Source link