da Hardware Upgrade :

Qualche mese fa vi avevamo mostrato la gamma con cui la cinese BYD intendeva entrare nel mercato europeo. Nel frattempo la cosa si è concretizzata, e BYD ora è un marchio presente anche nel Vecchio Continente, ma per ora solo con tre modelli abbastanza costosi.

In patria, invece, il marchio è sempre più popolare, ed offre tante soluzioni anche dal prezzo più abbordabile, tanto che nel 2023 dovrebbe riuscire a superare Tesla per il numero di auto elettriche vendute nei 12 mesi.

Una delle vetture che permetterà questo sorpasso è la BYD Seagull, una city car, nemmeno troppo compatta in realtà, con i suoi 4,14 metri di lunghezza e 2.600 mm di passo, che punta a quella clientela che non cerca una supercar, ma vuole un’auto per gli spostamenti quotidiani, con la giusta autonomia, e un prezzo adeguato.

Secondo i documenti trapelati dal Ministero cinese, la Seagull ha una batteria da 30 kWh, molto più che sufficiente per la città, e un motore elettrico da 75 CV, che non la renderà un fulmine, ma abbastanza scattante, anche grazie alla coppia istantanea.

BYD Seagull

Gli interni sono abbastanza essenziali, anche se dall’aspetto moderno, come rivelato dalle prime foto spia. C’è il classico display centrale, la console con porta bicchiere, spazio per ricarica wireless dello smartphone, e una presa USB. Il punto forte della Seagull sarà il prezzo concorrenziale, che varierà tra l’equivalente di quasi 9.000 euro, fino a 15.000 euro. E da mesi si vocifera che il modello potrebbe arrivare anche in Europa, per l’assalto a un segmento di cui c’è sempre grande richiesta, ma che resta ancora piuttosto scoperto, ad eccezione delle sole Dacia Spring e Renault Twingo E-Tech. Le vendite inizieranno in Cina in aprile, e nel corso del 2023 probabilmente ne sapremo di più sul suo futuro europeo.

Source link