Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

AWS re:invent 2023 sta per iniziare, ma iniziano ad arrivare già i primi annunci. Abbiamo infatti avuto modo di partecipare al pre-Keynote, durante il quale Peter Desantis, SVP AWS Utility Computing, ha anticipato alcune delle informazioni che verranno approfondite durante l’evento stesso.

Nello specifico, AWS ha annunciato tre nuovi servizi serverless: Aurora Limitless Database, Amazon ElastiCache e Amazon Redshift Serverless.

Amazon Aurora Limitless Database

Le tre innovazioni sono relative al portafoglio di soluzioni di database e analytics del colosso del cloud. La prima di queste è Amazon Aurora Limitless Database, una funzione che supera i limiti del database Amazon Aurora ed è in grado di scalare automaticamente in base alle esigenze degli sviluppatori. Secondo AWS, questa funzionalità eviterà agli sviluppatori di investire mesi per sviluppare soluzioni personalizzate in grado di scalare oltre i limiti precedentemente impostati.

AWS limiteless DB

Il DB Aurora ora può gestire milioni di transazioni di scrittura al secondo e petabyte di dati. Un aspetto interessante è che le operazioni di manutenzione e le modifiche possono essere effettuate su un singolo database e applicate automaticamente su tutte le istanze, evitando di dover gestire manualmente compiti ripetitivi e a basso valore aggiunto su centinaia di istanze del database.

Amazon ElastiCache Serverless

Amazon ElastiCache Serverless, invece, permette di creare delle cache scalabili in meno di un minuto, consentendo quindi di gestire applicazioni che fanno largo uso delle risorse di calcolo senza doversi preoccupare di gestire gli aspetti infrastrutturali, concentrandosi solamente sulle app stesse. Le cache sono estremamente utili per velocizzare l’accesso ai dati e ridurre le latenze: praticamente, non se ne può fare a meno. Poterle gestire in automatico permetterà agli sviluppatori di risparmiare molto tempo, che potrà essere destinato alla scrittura e all’ottimizzazione del codice. 

Amazon ElastiCache Serverless supporta cache di dimensioni enormi, fino a centinaia di terabyte, ed è in grado di gestire centinaia di milioni di operazioni al secondo con tempi di latenza bassissimi, inferiori al microsecondo. 

Amazon Redshift Serverless

La terza e ultima novità è rappresentata da Amazon Redshift Serverless, una funzionalità che fa leva sull’intelligenza artificiale per predire i carichi di lavoro e per allocare e scalare le risorse di calcolo sulla base di queste previsioni. Il vantaggio è che utilizzando questa funzione, i clienti di AWS potranno gestire in maniera ottimale i costi del servizio, evitando di allocare più risorse del necessario. Merito dell’IA, che scalerà verso l’alto o verso il basso le risorse sulla base dei tipo di workload che si sta eseguendo. 

AWS redshift IA

Fin dai suoi primi giorni, AWS si è concentrata sulla rimozione della gestione di carichi pesanti non differenziati per i clienti, e abbiamo continuato a costruire su tale eredità attraverso offerte serverless che semplificano notevolmente la creazione, l’esecuzione e la gestione di applicazioni su larga scala“, afferma il Dr. Swami Sivasubramanian, vice president of Data and Artificial Intelligence di AWS. “I dati sono la pietra angolare della trasformazione digitale di ogni organizzazione, e sfruttare i dati al massimo delle loro potenzialità richiede una strategia end-to-end in grado di scalare con le esigenze del cliente, consentendo tutti i tipi di casi d’uso. La natura dinamica dei dati li rende perfettamente adatti alle tecnologie serverless, motivo per cui AWS offre una vasta gamma di soluzioni serverless per database e analisi che aiutano a supportare i carichi di lavoro più impegnativi dei nostri clienti. Le nuove innovazioni serverless annunciate oggi si basano su questa base per facilitare ai clienti la scalabilità a milioni di transazioni al secondo, aggiungere rapidamente capacità al momento del bisogno e adattare dinamicamente i modelli di carico di lavoro per ottimizzare prestazioni e costi“.

AWS Partner Award 2023: Var Group premiata come System Integrator Partner of the Year – Italy

Insieme alle prime anticipazioni su quanto verrà mostrato a re:Invent 2023, AWS ha annunciato i vincitori dell’AWS Partner Award 2023, premiando i partner che più si sono distinti. Per l’Italia, Var Group è stato nominato System Integrator Partner of the Year.

Siamo orgogliosi di questo risultato, frutto del lavoro svolto in sinergia e del confronto aperto e trasparente che portiamo avanti con AWS da 12 anni. Il cloud è la base di ogni strategia digitale, leva fondamentale che le aziende devono sfruttare per evolvere e rimanere competitive. Insieme al nostro partner strategico, aiutiamo le aziende a disegnare il miglior percorso verso il cloud, che inizia spesso con una migrazione ma, sempre di più, abbraccia le tematiche di modernizzazione applicativa per ottenere dai software il meglio che il cloud può offrire. Customer obsession significa per noi ascoltare i nostri clienti e mettere in campo le nostre competenze trasversali per aiutarli a beneficiare delle possibilità offerte dalla trasformazione digitale“, commenta Stefano Dindo, AWS Leader di Var Group.

Source link