Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Fra le tante novità annunciate in occasione di AWS re:Invent 2023 ci sono anche le nuove istanze EC2 basate su processori Graviton4. Arriva anche una nuova classe di storage, Amazon S3 Express One Zone, che offre performance fino a 10 volte superiori alla versione standard del servizio. 

Arrivano le nuove istanze EC2 basate su CPU Graviton4 R8g

Sono disponibili in modalità anteprima le nuove istanze Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2) che fanno leva sui nuovi processori Graviton4 R8g. Secondo la multinazionale, sono pensate per i carichi di lavoro più gravosi dal punto di vista della memoria e quindi adatte a workload di tipo analytics,  high-performance databases e in-memory cache. A quanto dichiara AWS, sono in grado di offrire performance superiori a qualsiasi altra istanza ottimizzata per la memoria esistente


I processori Graviton4 R8g sono l’ultima generazione di CPU sviluppate da AWS: utilizzano 92 core Neoverse V2, ciascuno dei quali dotato di 2 MB di cache L2. Rispetto a Graviton3, garantiscono prestazioni superiori del 40% nei database, del 30% per le web app e del 45% per le applicazioni Java più complesse. 

Prestazioni di storage sino a 10 volte superiori con Amazon S3 Express One Zone 

Novità anche per lo storage: la nuova classe di archiviazione Amazon S3 Express One Zone è progettata per offrire prestazioni fino a 10 volte superiori rispetto alla classe di archiviazione S3 Standard, e può gestire contemporaneamente centinaia di migliaia di richieste al secondo con una latenza costante nell’ordine dei millisecondi.

Questa classe di archiviazione è indicata per i dati a cui si accede più frequentemente e per le applicazioni più esigenti. Gli oggetti vengono archiviati e replicati su hardware appositamente progettato all’interno di una singola Availability Zone di AWS, consentendo di collocare archiviazione e risorse di calcolo per ridurre ulteriormente la latenza.

Utilizzandole si potranno anche ridurre i costi operativi fino al 50% rispetto a S3 Standard. Introdotti anche nuovi tipi di bucket e nuovi modelli di autenticazione, come spiegato sul sito ufficiale. 

Source link