Seleziona una pagina
domenica, Dic 03

Billoo, l’app che aiuta a trovare gli errori nelle bollette


Billoo è un’app pensata e progettata per aiutare i consumatori a scoprire eventuali errori nelle bollette di luce e gas. Uno strumento che in modo semplice e intuitivo comunica agli utenti se sono presenti delle anomalie nelle loro fatture, come ad esempio ritardi nelle comunicazioni, tariffe non aggiornate, errori di fatturazione o addirittura addebiti di voci non richieste. 

 

L’idea alla base di Billoo è semplice: tutti ricevono puntualmente qualche bolletta da pagare, ma quasi nessuno ha le competenze per decifrarla. Ed è qui che entra in gioco l’app, ideata da professionisti che lavorano da 20 anni nel settore energetico e che hanno deciso di mettere le loro conoscenze e la loro esperienza a servizio dei cittadini e delle aziende. “Billo è una startup giovane, ma estremamente competente che vuole risolvere un problema annoso, quello delle bollette, che assilla tutte le famiglie in Italia. Ricordiamo che solo nella nostra penisola ci sono 52 milioni di contatori” ci spiega Giovanni Baroni, presidente e fondatore di Billoo.

Come funziona

Per scoprire eventuali anomalie la procedura è semplice: basta caricare il file in pdf della fattura e l’algoritmo penserà al resto. “Grazie a dei sistemi di decodifica estraiamo i dati dal documento, poi gli diamo un significato. – spiega Baroni – Dopodiché in modo molto sintetico comunichiamo al cliente se le cose vanno bene oppure no. Se, ad esempio, i prezzi sono troppo elevati gli diamo un voto, come a scuola.”

 

Il voto dato a una bolletta può variare da 1 a 10: se il voto è alto vuol dire che la bolletta non presenta nessuna anomalia e che il prezzo è competitivo. Al contrario, invece, se il voto è basso significa che la tariffa presenta qualche errore, ad esempio dei prezzi troppo elevati rispetto a quelli della concorrenza o delle vere e proprie anomalie di fatturazione.

 

Una volta notificati gli errori le strade che si possono intraprendere sono diverse: presentare un reclamo, chiedere un rimborso oppure cambiare direttamente operatore. Una procedura che richiede solo 30 secondi, evitando così lunghe attese ai call center od operazioni complicate sui siti internet. E per tutte le opzioni basta affidarsi agli esperti di Billoo, che contatteranno direttamente l’azienda erogatrice.

Quanto si può risparmiare

“Da quando siamo nati, abbiamo controllato quasi 40mila bollette. E la cosa incredibile è che il 50% di queste presenta qualche criticità: o errori o prezzi non in linea con il mercato. – spiega Baroni – E il risparmio mediamente si aggira tra i 500 e i 600 euro all’anno.” Risparmiare però non significa solo spendere meno, ma anche consumare meno e meglio per tutelare l’ambiente. Billoo aiuta, infatti, a risparmiare, oltre che sul versante economico, anche su quello energetico.

 

“All’interno dell’app – racconta Baroni – è presente la sezione eco shop, dove i clienti possono chiedere informazioni su un’illuminazione più sostenibile – come i led, i pannelli fotovoltaici, le colonnine di ricarica o le pompe di calore che sono gli strumenti che ci porteranno verso una transizione energetica più green e più libera dalle fonti fossili.”

 

Scaricando Billoo un utente può scegliere tra due piani, uno completamente gratuito e uno premium con l’acquisto del piano Billo Pass, grazie al quale può ottenere offerte esclusive e su misura, ma soprattutto grazie al quale può delegare la gestione delle pratiche con il fornitore direttamente agli esperti. Insomma, Billo è uno spazio digitale – letteralmente a portata di mano – in cui un consumatore può monitorare, analizzare e archiviare le sue bollette per risparmiare soldi ed energia.

 



fonte : skytg24