Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Quando Tesla muoveva i primi passi, costruendo esclusivamente auto elettriche, la cinese BYD era già attiva nell’elettrificazione, basandosi però, in un primo momento, sulle vetture ibride plug-in. Questo probabilmente era il motivo per cui Elon Musk non la considerava seriamente come un concorrente.

Nel 2023 proprio BYD ha superato Tesla come maggior produttore mondiale di auto elettriche, ma già da tempo la considerazione di Musk era decisamente cambiata, anche perché BYD è tra i fornitori di Tesla, per le batterie a lama LFP.

Sembra che anche BYD non veda Tesla solo come un concorrente, ma piuttosto come un alleato. Lo ha rivelato Yunfei Li, direttore generale del branding e delle pubbliche relazioni presso BYD, come riportato da CNBC: “Tesla è un nostro collega molto rispettato nel settore. È anche nostro cliente. Penso che questo mercato sia molto grande. Non è che dobbiamo superarli noi o loro devono superarci. Invece, BYD e Tesla insieme, o più marchi di veicoli a nuova energia insieme, dobbiamo pensare a come aumentare la “torta” dei veicoli a nuova energia“.

Difficile dire come le due case possano collaborare, più di quanto già non facciano. Forse con accordi di non belligeranza in mercati chiave? Elon Musk di recente ha espresso preoccupazione per gli arrembanti marchi cinesi, che vede come suoi veri concorrenti, invitando le autorità a vigilare, eventualmente con dazi aggiuntivi. In quest’ottica, BYD potrebbe cercare l’appoggio di Musk, magari offrendo migliori condizioni economiche per le forniture.

Source link