che cos’è, come funziona, a chi è rivolta


Migliora ancora la sicurezza degli iPhone, degli iPad e dei Mac, soprattutto per un tipo di utenza molto particolare: quella degli attivisti per i diritti umani, i dissidenti, i giornalisti d’inchiesta, tutti coloro che potrebbero essere presi di mira da attacchi targettizzati e molto specifici. Apple ha infatti annunciato l’arrivo, con i prossimi aggiornamenti d’autunno dei sistemi operativi iOS 16, iPad OS 16 e macOS Ventura, di una nuova funzionalità in grado di offrire una protezione aggiuntiva personalizzata agli utenti che potrebbero essere a rischio di attacchi mirati. Funzionalità che si affiancherà a una sovvenzione da 10 milioni di dollari per sostenere la ricerca contro tali minacce.

Modalità di isolamento

Chiamata con il nome di modalità di isolamento, la nuova funzionalità è una protezione che potremmo definire “estrema” e che è adatta a un numero molto ristretto di utenti che affrontano quotidianamente minacce contro la propria sicurezza digitale. L’attivazione di questa modalità rafforza ulteriormente le difese dei dispositivi limitando drasticamente alcune funzionalità. Tra queste: il blocco degli allegati ai messaggi diversi dalle immagini, lo stop alle anteprime dei link, il blocco sul Web di alcune pagine con tecnologie web complesse (come JIT, Javascript just-in-time) mentre le richieste di servizio, incluse le chiamate FaceTime, vengono bloccate se l’utente non ha precedentemente inviato una chiamata o una richiesta. Inibite anche tutte le connessioni con cavo verso computer o accessori quando il dispositivo è bloccato. Infine, non è possibile installare profili di configurazione. La modalità sarà attivabile tramite il menu impostazioni di privacy e sicurezza alla voce modalità di isolamento.

Una sovvenzione contro le minacce

Apple ha reso noto che continuerà a rafforzare questo sistema e ad aggiungere nuove protezioni nei prossimi mesi. Inoltre per invitare alla collaborazione ha istituito una nuova categoria all’interno del programma Apple Security Bounty per premiare i ricercatori che trovano “buchi” nel sistema e che aiutino a migliorarlo (fino a un massimo di 2 milioni di dollari). Infine, Apple ha annunciato la concessione di una sovvenzione da 10 milioni di dollari per supportare tutte quelle associazioni che lavorano nel campo della cybersecurity e che combattono tutti i giorni i crimini informatici: sovvenzione che sarà concessa al fondo Dignità e Giustizia istituito dalla Ford Foundation, fondazione privata dedicata all’equità e alla giustizia sociale.



fonte : skytg24