Ci sarà anche un Huawei Mate 30 Porsche Edition


Prosegue la tradizione di una versione speciale con design, hardware e prezzo differenti

Huawei Mate 30 Porsche Edition
(Foto: HuaweiCentral)

Quella che si può ammirare qui sopra è l’immagine che racconta come sarà Huawei Mate 30 Porsche Edition ovvero l’edizione speciale del prossimo top di gamma del colosso cinese. Il fronte sarà praticamente tutto-schermo, con un piccolo notch a goccia nella porzione superiore.

I bordi saranno più squadrati rispetto al Mate 30 tradizionale e anche il retro apparirà diverso con la fotocamera quadrupla con configurazione quadrata nella banda centrale scura e una doppia fascia di pelle a cornice, ospitando anche il flash a sinistra.

Cambierà la scheda tecnica rispetto agli altri componenti della famiglia con un display che potrebbe rimanere full hd+ sempre di natura amoled con bordi curvi, il processore un Kirin 990 già predisposto al 5g con 8 o 10 gb di ram e fino a 512 gb di memoria interna e una fotocamera dotata di sensore principale da 40 megapixel con apertura f/1.6 e stabilizzazione ottica, grandangolo da da 40 megapixel, zoom ottico tele da 8 megapixel e ToF per la profondità di campo.

Tra le soluzioni software ci sarà il riconoscimento tridimensionale del volto con la tecnologia Huawei FaceID 2.0, misurazione battito cardiaco e del ritmo respiratorio e ricarica veloce SuperCharge a 40 watt o da 27 watt senza fili.

Huawei Mate 30 Porsche Design
(Foto: HuaweiCentral)

Ci sarà dunque anche Huawei Mate 30 Porsche Edition in occasione dell’evento speciale del prossimo 19 settembre a Monaco di Baviera per togliere i veli dalla famiglia Mate 30 e dipanare tutti gli ultimi (pochi) dubbi su design, scheda tecnica, funzionalità e dettagli dei nuovi attesissimi smartphone del colosso cinese.

Il fulcro dell’evento sarà a proposito della soluzione scelta da Huawei a bordo dei suoi nuovi cellulari. Secondo le ultime voci dovrebbe trattarsi di Android 10 con interfaccia Emui 10, ma senza servizi Google, insomma un compromesso che tutto sommato dovrebbe andare più che bene a produttori e consumatori.

Anche Porsche Edition dovrebbe mantenere la stessa combinazione di sistema operativo e interfaccia, non rimane che attendere ancora tre giorni perché tutto diventi ufficiale.

Potrebbe interessarti anche





Source link