Seleziona una pagina



Da Wired.it :

Dopo una lunga attesa, finalmente Diario è disponibile per tutti. L’app realizzata da Apple (il cui nome originale è Journal) era tra le novità più attese della versione di iOs 17. Già dalla sua presentazione al Wwdc 2023 aveva catturato grande interesse da parte degli utenti Apple, i quali però hanno dovuto attendere l’aggiornamento del sistema operativo degli iPhone alla versione 17.2 di iOs. L’obiettivo di Apple è quello di offrire ai suoi utenti una piattaforma digitale per il cosiddetto journaling, una pratica sempre più popolare che consiste nella scrittura e composizione di immagini, disegni, appunti, liste o qualsiasi altro mezzo per fissare pensieri, riflessioni, progetti, emozioni e tutto ciò che collega il mondo interiore a quello della quotidianità.

Il passaggio dalla carta al digitale è si è ormai concretizzato. La pratica del journaling, infatti, si realizza concretamente con l’aiuto di penne, colori, forbici e colla per inserire le immagini tra i propri appunti. Diario di Apple permette di fare lo stesso, integrando in Diario anche molte app esterne, in modo da poter realizzare delle vere e proprie pagine digitali. L’applicazione non solo permette di scrivere testi con una formattazione a piacere, inserire foto e video, link e preferiti, coordinate geografiche, oltre che messaggi vocali, ma offre degli spunti di riflessone su cui rispondere. Le varie pagine vengono mostrate nella home dell’app, mentre per aggiungere una nuova voce basta fare tap sul segno “+” come già avviene per le note.

Un’app che “aiuta a riflettere sulle piccole e grandi cose della vita”

Se qualcuno pensa che Diario sia una sorta di evoluzione dell’app Note, si sbaglia. È vero, gran parte della configurazione è simile, così come anche la possibilità di inserire foto, video e contenuti provenienti da altre app. La differenza tra le due app l’ha spiegata la stessa Apple: “Diario – spiega l’azienda -, aiuta l’utente a riflettere e praticare la gratitudine tenendo un diario, un’attività che si è rivelata utile per migliorare il benessere”. L’obiettivo dichiarato da Cupertino è infatti quello di offrire ai suoi utenti momenti in cui** “riflettere sulle piccole e grandi cose della vita”**. In sostanza, creando un album di ricordi personale come un vero diario analogico. Il machine learning su dispositivo offre suggerimenti personalizzati, che rimangono privati, per invogliare a scrivere il diario, e le notifiche personalizzabili aiutano l’utente a sviluppare le proprie abitudini di scrittura. Con la nuova API Journaling Suggestions, anche le app di scrittura di terze parti possono proporre all’utente suggerimenti da annotare nel diario.

Suggerimenti personalizzati e spunti di riflessione

Come detto, la grande novità di Diario è legata ai suggerimenti personalizzati che si basano sull’attività dell’utente e includono spunti di scrittura per consentire di annotare informazioni utili, magari da ricordare in futuro. Altra funzione molto particolare di Diario è quella legata agli spunti di riflessione quotidiani. L’app, infatti, al suo interno offre delle domande o delle frasi che non solo stimolano l’attività della scrittura ma che aiutano l’utente a concentrarsi sulla gratitudine, sulla gentilezza, sugli obiettivi e tanto altro.

Alcuni degli spunti di riflessione di Diario

L’utente controlla il tipo di contenuti che appaiono nei Suggerimenti e può scrivere un testo con i suggerimenti scelti. Le riflessioni che ci ha offerto l’app si basano sostanzialmente su alcune domande come: “Qual è un lato positivo di te che potrebbe sorprendere i tuoi amici?”, oppure “Qual è un buon consiglio che hai dato a un amico quest’anno?”. Non solo scrittura, ma le riflessioni possono spingere l’utente anche a parlare per sfogarsi o superare un proprio limite. Tra gli altri suggerimenti, infatti, Diario ci chiede di descrivere la persona più creativa che conosciamo, registrando un memo vocale per rivolgerle un complimento. Inoltre, gli sviluppatori possono usare la nuova API Journaling Suggestions per aggiungere alle proprie app i suggerimenti di scrittura in Diario, proporre all’utente i momenti di cui scrivere nel rispetto la privacy.

Contenuti personali e privati

In fase di lancio, Apple ci ha tenuto a sottolineare la sicurezza dell’app. Essendo un cassetto dei ricordi digitale, Diario diventa anche una sezione molto privata del nostro smartphone che deve restare lontana da occhi indiscreti. Per questo, Apple spiega che quando iPhone è bloccato con il codice di accesso, i contenuti nell’app Diario sono crittografati. Inoltre, l’utente può scegliere di abilitare una seconda autenticazione e bloccare l’app Diario con il codice di sicurezza del dispositivo o con Touch ID o Face ID. Tutti i contenuti nel Diario sono protetti da crittografia end-to-end quando vengono archiviati su iCloud, in modo che siano accessibili solo all’utente. I suggerimenti per il diario vengono elaborati in locale, e l’utente può scegliere quali fra i momenti suggeriti vuole condividere con l’app Diario e aggiungere ai contenuti del proprio Diario.



[Fonte Wired.it]