Come liberare la memoria dello smartphone per le vacanze


I consigli su come fare spazio a foto e video delle ferie, sia su dispositivi Android sia per iPhone. Attenzione a Whatsapp, documenti spazzatura e cache

Liberare la memoria sullo smartphone
(Foto: Pixabay)

Non c’è momento migliore per liberare la memoria dello smartphone se non quello delle settimane immediatamente precedenti alle vacanze estive. Proprio come se fosse un tagliando di un’automobile, il cellulare ha bisogno di una regolare manutenzione e lo spazio di archiviazione interno è troppo spesso dimenticato. Un errore molto grave.

Come fare per donare una nuova giovinezza al cellulare? Come suggerito da Panda Security, i passaggi sono pochi, ma significativi e per nulla difficili da portare a termine, dato che sono alla portata anche di chi è alle prime armi.

Una memoria satura è una grave zavorra che appesantisce in modo notevole il dispositivo rendendolo poco reattivo, aperto a lag e malfunzionamenti fino a spegnimenti improvvisi e a una generale cattiva esperienza quotidiana. Gli accorgimenti da portare a termine sono possibili senza scaricare altri software.

Memoria libera

Prima di tutto, è sempre bene cosa controllare lo spazio a disposizione. Su Android si va da Impostazioni > Memoria, mentre su iOS il percorso è Impostazioni > Generali > Spazio sul dispositivo e su iCloud > Gestisci spazio > Spazio dispositivo. Si potrebbe rimanere sorpresi perché anche a fronte di decine se non centinaia di gb a disposizione, foto, video e download inutili possono riempire ogni spazio.

Fare backup

La prima arma di difesa è il backup regolare e costante. Su iPhone c’è iCloud pronto all’uso per tutto e si può anche passare da iTunes via cavo dal computer. Su Android la risorsa migliore è Google Foto ,che salva in modo illimitato foto fino a 16 megapixel e video fino al full hd, mentre tutto il resto può andare comodamente su Google Drive o su un altro servizio (qui quelli più generosi). Terminato il backup, Android chiede di cancellare tutto ciò che è stato salvato per rendere più smilzo lo smartphone, mentre Apple lo fa in automatico.

Attenzione a Whatsapp

Occhio a WhatsApp. È sempre una cartella poco considerata ma che può diventare gargantuesca, soprattutto con Android. In questo caso, si può apporre un flag alla cartella su Google Foto e passa la paura. Consigliamo il percorso Impostazioni > Memoria > Gestione memoria > Off dunque su Rimuovi foto e video scegliendo un intervallo di tempo.

Per liberare la memoria di tutti i documenti spazzatura come cache, file temporanei, file installanti, download dimenticati e quant’altro, su Android si passa da Memoria > Libera spazio oppure con app dedicate. Su iPhone si deve fare in manuale oppure con app da scaricare, però segnaliamo la funzione che cancella le app non utilizzate da tempo.

Svuota la memoria cache

Tra le altre buone abitudini c’è lo svuotamento della cache delle app più ingenti (quelle dei social, le mappe e i browser, di solito). Si può operare da Impostazioni > App controllando quelle che meritano di più. Infine, controllare periodicamente le app personali per trovare quelle scaricate e usate poche volte oppure direttamente mai aperte e cancellarle all’instante.

Infine, si può considerare di inserire una scheda microsd per riversarvici  sopra i file da mantenere, anche quelli più pesanti. Un’eventualità aperta a alcuni smartphone Android, ma a nessun iPhone.

Per approfondire, le nostre guide su come velocizzare un Android lento e un iPhone lento.

Potrebbe interessarti anche





Source link