Seleziona una pagina
lunedì, Gen 22

Cybersecurity, oltre 5mila iscritti alle Olimpiadi italiane



Da Wired.it :

Sono 4.400 i partecipanti alle prossime Olimpiadi italiane di sicurezza informatica, OliCyber.It, il programma gratuito di competizioni e formazione e organizzato dal Cybersecurity national lab (Cini), giunto alla sua quarta edizione, che coinvolge ragazze e ragazzi delle scuole superiori di tutta Italia. Valido come percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (Pcto), permetterà ai partecipanti che hanno già superato una prima fase di selezione scolastica – che si è svolta a dicembre – di acquisire conoscenze e competenze di sicurezza informatica, attraverso formazione con i docenti e i tutor e una piattaforma di gioco messa a loro disposizione per sfidarsi quotidianamente con l’obiettivo di vincere la sfida finale che si terrà a Torino nel mese di giugno.

Tra le scuole che hanno risposto con maggior entusiasmo al richiamo della gara di cybersicurezza ci sono gli istituti tecnici a indirizzo informatica (2.953 gli iscritti che frequentano questo tipo di scuola) e i licei scientifici con indirizzo scienze applicate (711). Ottima la risposta degli istituti scolastici del sud Italia: le province con il maggior numero di iscritti e iscritte arrivano infatti dalle scuole di Bari (256), dove l’anno scorso si è tenuta la conferenza nazionale sulla cybersicurezza organizzata dal Laboratorio e Messina (183).

Buona la risposta anche dal centro e dal nord, con 171 partecipanti che arrivano da Cesena e Milano. “Anche quest’anno registriamo un aumento delle iscrizioni al programma, segno del sempre più interesse da parte di studenti e studentesse sull’argomento, grazie anche al lavoro e al supporto di centinaia di professori della community di CyberHighSchools che partecipano regolarmente ai nostri corsi dedicati. Con OliCyber.IT portiamo per la prima volta tematiche di cybersicurezza nelle scuole superiori che si affiancano naturalmente ai programmi degli istituti tecnici e dei licei”, commenta il coordinatore del programma, Gaspare Ferraro.

Quasi 800 sono le ragazze iscritte al programma dedicato alle studentesse delle scuole superiori CyberTrials, che si pone anche l’obiettivo di colmare il gender gap nel settore della cybersicurezza. Molte arrivano, anche in questo caso, dal Sud Italia: 141 dalla Puglia, 110 dalla Sicilia e 109 dalla Campania. Tante le novità di questa edizione, in partenza oggi, realizzata dal Laboratorio con il supporto del Game science research center della Scuola Imt Alti studi Lucca, che ha costruito un gioco speciale appositamente per CyberTrials.



[Fonte Wired.it]