Da Ericsson una nuova soluzione Radio 5G più sostenibile: abbatte del 40% il consumo energetico

da Hardware Upgrade :

Radio 6646 è una la nuova radio compatta di Ericsson che supporta tutti gli standard, dal 2G al 5G, e tre bande (900, 800 e 700MHz). La sua principale caratteristica è che rispetto ad apparecchi similari, è in rado di ridurre del 40% il consumo energetico, aiutando così i provider ad abbattere costi ed emissioni di CO2 in ambiente. 

Ericsson Radio 6646, per estendere la copertura 5G in maniera sostenibile

La nuova Radio 6646 di Ericsson è più leggera e compatta delle precedenti soluzioni dell’azienda, così da semplificarne l’installazione e riducendo anche i costi di implementazione, dato che ridurrà il numero di torri necessarie per garantire la copertura. Nel caso dei siti a banda singola, questo dispositivo è in grado di svolvere il lavoro di nove radio. 

Sono supportate tre bande, 900, 800 e 700 MHz, con quest’ultima che sarà fondamentale nelle installazioni 5G Stand Alone, cioè quelle installazioni che non condividono apparati con le reti 4G pre-esistenti. 

6646 Ericsson radio 5G

Come già detto, però, la caratteristica più interessante è il basso consumo: utilizza il 40% di energia in meno rispetto a modelli paragonabili. Secondo Ericsson, il risparmio annuale è l’equivalente di 40 ricariche complete di una vettura elettrica.

La nostra nuova radio ad alta efficienza energetica combina in modo unico le capacità dello spettro in un modello facile da installare“, spiega David Hammarwall, Responsabile del settore Product Area Networks di Ericsson. “Questo semplificherà le implementazioni ed estenderà la copertura 5G, a partire dall’Europa. Grazie a quest’ultima innovazione, gli operatori possono intensificare le implementazioni 5G Standalone, introducendo nuove applicazioni per i consumatori, le imprese e le comunicazioni mission-critical“.

La nuova Radio 6646 di Ericsson offrirà una soluzione altamente compatta e flessibile per espandere la copertura 5G in modo molto redditizio e allo stesso tempo pratico e sostenibile – l’ingombro e il consumo energetico raggiunti sono qualcosa che crediamo sarà un potente driver per il 5G, e non vediamo l’ora di effettuare le prime implementazioni in Spagna“, commenta Vicente Abad, RAN Technology and Support Manager di Telefonica Spagna.

Source link