da Hardware Upgrade :

Spotify ha confermato le notizie che si sono diffuse nel fine settimana, annunciando il licenziamento di circa il 6% della sua forza lavoro. Gi a ottobre aveva provveduto al licenziamento di 38 dipendenti nei reparti Gimlet Media e Parcast. Dawn Ostroff, chief content and advertising business officer, sar tra coloro i quali lasceranno l’azienda, mentre Alex Norstrm, attualmente chief freemium business officer, e Gustav Sderstrm, ora chief research & development officer, verranno promossi a co-presidenti dell’azienda, come si pu leggere qui.


Le azioni sono aumentate del 3,9% nelle prime contrattazioni alle 7:15 a New York con il titolo che aveva perso il 58% del suo valore dalla fine del 2021. Gli investimenti che sono partiti dal 2019 sul podcasting hanno messo a dura prova le finanze di Spotify. Oltre un miliardo di dollari stato speso nell’acquisizione di network di podcast, di un software per la creazione e gestione di podcast, di un servizio di hosting e nei diritti di alcuni programmi popolari come The Joe Rogan Experience e Armchair Expert.



Le azioni hanno cominciato a perdere valore lo scorso anno dopo che gli investitori si sono chiesti quando avrebbero iniziato a vedere i ricavi rispetto agli investimenti fatti. I dirigenti di Spotify hanno dichiarato a giugno che sarebbero serviti almeno uno o due anni perch l’attivit di podcast potesse diventare redditizia.


Il gigante dello streaming musicale ha circa 9.800 dipendenti, secondo il rapporto sugli utili del terzo trimestre. I licenziamenti che ha deciso, inoltre, seguono scelte molto simili compiute nel recente periodo da altri giganti della tecnologia come Microsoft, Meta e Amazon. Le aziende tecnologiche hanno aumentato il loro organico durante la pandemia, ma successivamente sono state costrette a ridurre il personale in risposta alla diminuzione delle entrate pubblicitarie e alle incerte prospettive economiche. Anche Google ha annunciato che licenzier 12 mila persone, pi del 6% della sua forza lavoro.

Source link