È morta la scrittrice premio Nobel Toni Morrison


L’autrice di Amatissima, prima donna di colore ad aver ricevuto il premio Nobel per la letteratura, aveva 88 anni. Nei suoi libri ha spesso parlato della difficile condizione delle donne nere

Toni Morrison (foto: David Levenson/Getty Images)

Toni Morrison, la prima donna di colore a ricevere il premio Nobel per la letteratura, è morta. La notizia è stata diffusa dalla sua casa editrice, Alfred A.Knopf, che ha specificato che Morrison è deceduta all’ospedale Montefiore Medical Centre, a New York, lunedì notte. La scrittrice aveva 88 anni e da tempo era su una sedia a rotelle.

Morrison, il cui vero nome era Chloe Ardelia Wofford, era nata l’8 febbraio del 1931 a Lorain, in Ohio, e aveva fatto il suo esordio nel mondo della letteratura nel 1970 con L’occhio più azzurro, la storia di una ragazza di colore che voleva gli occhi blu come le sue compagne bianche. Oltre al Nobel, aveva vinto anche il Premio Pulitzer per la narrativa nel 1988 con Amatissima, che raccontava della decisione di una madre di uccidere la figlia per salvarla dalla schiavitù. La vita e le difficoltà delle donne di colore erano un tema ricorrente nei suoi libri, alcuni dei quali sono anche diventati dei film. Uno dei più famosi è proprio quello tratto da Amatissima e diretto da Jonathan Demme, in cui recita anche Oprah Winfrey.

Lo scorso ottobre, era stato pubblicato in Italia la sua ultima opera, L’origine degli altri (Sperling & Kupfer).

Morrison non era solo una scrittrice. Aveva lavorato a lungo come editor alla Random House, una delle case editrice più importanti al mondo, come redattrice per un’importante rivista letteraria e come professoressa in diverse università, tra cui Berkley e di Princeton.

Oltre ai numerosi riconoscimenti letterari, aveva anche ricevuto la Legion d’onore nel 2010 e la Medaglia presidenziale della libertà nel 2012, le onorificenze civili più alte della Francia e degli Stati Uniti.

Potrebbe interessarti anche





Source link