E.On vuole installare 2.000 hypercharger in tutta Europa, ed ha scelto l’italiana Alpitronic

da Hardware Upgrade :

La societ energetica E.On ha un nuovo piano per migliorare l’infrastruttura di ricarica in tutta Europa, grazie all’installazione di 2.000 nuove colonnine del tipo hypercharger. Il piano si dipana in un orizzonte temporale piuttosto stretto, in quanto si prevede che il tutto sia terminato entro il 2024, anche se in realt ci sar poi una seconda fase.

Nella seconda parte del piano, che terminer nel 2026, E.On prevede di possedere fino a 5.000 nuovi punti di ricarica, anche espandendo le location gi esistenti, o costruendo degli hub di ricarica, come gi fatto da altre aziende del settore.

E.On Alpitronic

Per questa importante espansione E.On si affida, come molti altri attori del settore, all’italiana Alpitronic. Per i nuovi punti di ricarica sono state scelte le hypercharger chiamate HYC150 (con 1x 150 kW o 2x 75 kW) e l’HYC300. In futuro si prevede di aggiungere anche HYC400, con potenza fino a 400 kW, e HYC50, la prima fast da parete da 50 kW.

Ma il progetto non prevede solo l’aumento delle colonnine disponibili, ma anche il miglioramento dell’esperienza utente. Si punta al perfezionamento dell’interazione tra colonnina e vettura, ed anche metodo di fatturazione, sfruttando il protocollo Plug&Charge. Grazie a questa tecnologia l’utente pu collegare al volo l’auto, senza bisogno di metodi di autenticazione, e il veicolo viene automaticamente riconosciuto dall’ID univoco, e la fatturazione viene caricata in un account stabilito in precedenza.



Source link