Ecco gli asteroidi che dovreste conoscere


Si celebra il 30 giugno l’Asteroid Day. Anche Wired.it si unisce alle celebrazioni, con la lista degli asteroidi che per un motivo o l’altro verranno ricordati negli annali di astronomia

Il 30 giugno è l’Asteroid Day. Perché una giornata interamente dedicata agli asteroidi? Be’, i motivi sono presto detti. Occupano il nostro immaginario da tempo, con i timori che possano piombare sulla Terra e rappresentare un pericolo per il nostro pianeta e per tutti i suoi abitanti (sì, a volte in modo esagerato e privo di senso). Incuriosiscono gli astronomi: come resti della formazione del nostro Sistema solare potrebbero contenere informazioni preziose per capire come tutto è nato e si è evoluto, come dei veri fossili, scrivono dalla Nasa. Tutto intendendo anche la vita sulla Terra. E negli anni sono diventati mire di missioni spaziali, non solo interessate a capirne questi segreti ma anche eventualmente a sfruttarli come fonte per possibile risorse. Per queste ragioni è nato l’Asteroid Day, una sorta di campagna educazionale sugli asteroidi, fondata tra gli altri da Brian May Sì, quel May.

(foto: Esa, CC BY-SA 3.0 IGO)

La giornata cade il 30 giugno, e non è certo un caso. La scelta della data ricorda il misterioso evento di Tunguska che avvenne nello stesso giorno del 1908, forse l’impatto di un meteorite in Siberia. Per celebrare la ricorrenza a Wired.it abbiamo deciso di mettere insieme una lista degli asteroidi più famosi, di quelli che – tra i quasi 800 mila noti – per curiosità, per interesse scientifico o mediatico sono entrati negli annali degli astronomi e dell’immaginario scientifico. Eccoli.

Potrebbe interessarti anche





Source link