Elon Musk al comando di Twitter. Il primo atto? Licenziati i dirigenti, CEO compreso

da Hardware Upgrade :

Elon Musk il nuovo proprietario di Twitter secondo diversi media statunitensi, anche se ancora manca una nota ufficiale della societ. Dopo l’ingresso goliardico con un lavandino negli uffici di San Francisco nelle scorse ore, l’uomo pi ricco nel mondo ha messo da parte i convenevoli e, secondo quanto riportano diverse testate tra cui la CNBC, ha celebrato la sua nuova conquista con un primo atto “liberatorio”: ha licenziato il team dirigenziale.

Parag Agrawal, che prese il posto di Jack Dorsey come CEO di Twitter, e il direttore finanziario Ned Segal sono stati letteralmente messi alla porta, scortati fuori dall’edificio dalla sicurezza secondo Reuters. Anche Vijaya Gadde, a capo del team legale, e il general counsel Sean Edget sono stati licenziati da Musk. Estromessa inoltre Sarah Personette, a capo dell’ufficio del personale. Un addio a Twitter, ma non a mani vuote: secondo le fonti di Business Insider, Agrawal se ne va con 38,7 milioni di dollari, Segal con 25,4 milioni, Gadde con 12,5 milioni e Personette con 11,2 milioni.

Musk ha twittato che “l’uccellino stato liberato”, a conferma di quanto fossero difficili i rapporti tra lui e i vertici precedenti, soprattutto dopo che pi volte c’erano state tensioni e persino non troppo velati insulti nei confronti di Agrawal. L’insediamento sul trono di Twitter da parte di Elon Musk il capitolo finale di una vicenda che durata mesi, esattamente da aprile, quando il patron di Tesla acquist il 9,2% del social.

I vertici di Twitter tentarono di farlo entrare nel consiglio di amministrazione, un modo per impedirgli un’eventuale scalata, ma Musk rifiut e fece un’offerta – cos golosa da non poter essere rifiutata – da 44 miliardi di dollari per acquisire la piattaforma. Due settimane dopo Musk decise di fare marcia indietro e prov a smarcarsi, adducendo a un errore nel conteggio degli account spam bot sulla piattaforma, elemento dirimente per sancire il valore della societ.

In realt, a detta di molti osservatori, Musk voleva solamente rivedere la cifra dell’acquisizione al ribasso, conscio di fatto un’offerta troppo alta. La svolta arrivata all’inizio di ottobre, quando in una lettera alla SEC Musk ha riaffermato il suo impegno verso l’accordo originario: a convincerlo, con tutta probabilit, la causa legale mossa da Twitter che sarebbe dovuta partire di l a breve e che stata congelata per dargli tempo di chiudere l’acquisizione.


Adesso, dopo aver fatto piazza pulita dei vertici, Musk chiamato a stabilire il futuro di Twitter, a partire dai licenziamenti sulla cui entit si dibattuto nei giorni scorsi. Inoltre, in diverse apparizioni ha fatto intendere che potrebbe allentare la moderazione – aprendo a un ritorno di Trump sul social – e rivedere il modo il cui Twitter guadagna, anche se in passato disse che l’acquisizione non era un modo per fare soldi bens creare un’agor digitale pi libera.

Tra le strade percorribili, sempre secondo Musk, potrebbero esserci quella di trasformare Twitter in una sorta di WeChat, l’app che in Cina permette sostanzialmente di fare tutto, estendendo quindi le capacit dell’azienda ben oltre l’ambito social. Nelle prossime ore, forse, ne sapremo di pi visto che Musk dovrebbe parlare ai dipendenti esponendo la sua visione.

Source link