Seleziona una pagina



Da Wired.it :

Flex X Cop riserva una buona parte della narrazione a sottolineare le differenze che informano le modalità con cui la società tratta le persone a seconda di come si presentano: Gang-hyun non si cura del suo aspetto e dei suoi modi, è onesta e diretta ma riceve diffidenza e ostilità, mentre I-soo, sbruffone, elegante e accessoriato con abiti e auto costose, viene accolto con servilismo. Aggirandosi negli ambienti e nei club esclusivi di cui è membro ha accesso a un giro di informazioni irragiungibili per la polizia e grazie alla sua ricchezza può permettersi attrezzature e gadget alla James Bond. Soprattutto, può avvicinarsi agli individui altolocati che eludono la legge e la giustizia grazie alla loro posizione e alla corruzione. Ahn, lanciato dalla serie Itaewon Class dove interpreta un erede perfido e meschino, è la scelta di casting ideale per sorprendere il pubblico e al contempo ribaltare le aspettative sul personaggio, introducendo lo stereotipo del chaebol ricco, viziato e odioso per poi approfondirlo in termini positivi. I toni sono per lo più quelli della commedia, ma come Taxi Driver, anche Flex X Cop punta a offrire un intrattenimento accattivante per offrire allo spettatore uno show di valore educativo e morale.



[Fonte Wired.it]