Ford investe nell’energia pulita per il suo stabilimento in Michigan: le prossime auto elettriche del marchio saranno green fin dall’origine

da Hardware Upgrade :

Anche le auto elettriche si lasciano dietro un’impronta al carbonio: se non durante la loro vita, sicuramente al suo inizio, mentre vengono assemblate in fabbrica, ma l’iniziativa di Ford potrebbe invertire la rotta ed essere seguita anche da altri produttori di auto. Il marchio dell’ovale blu ha infatti investito considerevolmente nel suo stabilimento in Michigan con l’obbiettivo di rendere ogni operazione 100% green entro i prossimi tre anni, quando il polo produttivo potrà contare su 650 MW di energia verde autoprodotta tramite pannelli fotovoltaici. “Questo accordo senza precedenti riguarda un futuro più verde e luminoso per Ford e per il Michigan” Ha dichiarato Jim Farley, CEO di Ford, a Motor1; l’iniziativa permetterà inoltre di tagliare le immissioni di CO2 nell’aria per 600.000 tonnellate.

Ford Michigan

Anche sul fronte occupazionale ci sono buone notizie: a dimostrazione che le strategie green non tagliano posti di lavoro, ma al contrario ne creano, l’iniziativa porterà all’assunzione di 250 lavoratori a tempo determinato e dieci a tempo indeterminato, cui ne seguiranno altre. “Sforzi come questo sono il motivo per cui l’anno scorso il Michigan ha avuto la migliore crescita occupazionale”, ha commentato Gretchen Whitmer, governatrice dello Stato federato. A fornire i pannelli solari sarà DTE, una realtà locale promotrice del progetto MIGreenPower che ha visto la sottoscrizione da parte di 600 aziende e 62.000 cittadini privati. Gli sforzi collettivi delle parti hanno portato all’installazione di 2,8 milioni di MWh di impianti fotovoltaici per la produzione di energia pulita, con un risparmio per l’ambiente di circa 2,8 milioni di tonnellate di anidride carbonica.

L’adesione di Ford al progetto di DTE, partita nel 2019, è ancora più lodevole se si tiene presente che la casa dell’ovale blu prevede di produrre 600.000 veicoli elettrici entro la fine del 2023, e di arrivare a due milioni entro la fine del 2026.

Mach e

Non tutte le auto verranno assemblate nello stabilimento del Michigan ma è indubbiamente molto probabile che il marchio, nel costruire i nuovi poli produttivi in Tenesse e Kentucky penserà anche a renderli green.


Source link