Fotografie del 19° secolo ”prendono vita” grazie all’Intelligenza Artificiale

da Hardware Upgrade :

L’Intelligenza Artificiale può essere impiegata in diversi compiti per migliorare le prestazioni o aprire nuovi scenari nelle operazioni svolte dai computer. Viene utilizzata all’interno degli smartphone per diversi compiti (per esempio migliorare le fotografie automaticamente) oppure in software per l’editing come nelle ultime soluzioni di Adobe. L’AI può anche servire però per far “vivere” fotografie del 19° secolo come mostrato dall’account Mystery Scoop.

Il loro canale YouTube ha oltre 360 mila iscritti, raccolti in circa un anno di pubblicazioni. Miscelando abilmente tecniche di colorazione e restauro è così possibile non solo migliorare la qualità complessiva dei ritratti catturati in quelle prime fotografie ma anche creare animazioni in grado di farli muovere e renderli ancora più realistici. Tra gli altri “esperimenti” ci sono anche quelli di rendere reali i quadri e i loro pittori, come nel caso di Rembrandt, oppure trasformare celebrità moderne in statue dell’antichità.

L’Intelligenza Artificiale per portare in vita vecchie fotografie

Un video pubblicato qualche mese fa, visibile qui sopra, prende come soggetti persone immortalate in fotografie di ritratto dell’età vittoriana (che va da poco prima del 1840 fino al 1901). Nel carosello di immagini sono mostrati diversi soggetti che passano dall’essere semplici “vecchie fotografie” a personaggi che si colorano e animano davanti agli occhi degli utenti grazie all’Intelligenza Artificiale.

ritratti intelligenza artificiale

Una delle persone più interessanti in questo video è Robert Cornelius (minuto 7:47), ritratto in una fotografia del 1839. Anche se questo nome non è familiare ai più, si tratta di un’importante figura che ha consentito di sperimentare e migliorare il processo della fotografia (avendo la possibilità di lavorare in un negozio di lastre argentate). Tra le curiosità c’è quella di essersi scattato il primo “selfie” della storia poco tempo dopo l’invenzione del dagherrotipo e aiutando Daguerre a diffondere la tecnica anche nel campo dei ritratti.

Nella descrizione del video di Mystery Scoop (che hanno anche un profilo Instagram) viene scritto “i ritratti sono stati sottoposti a un rapido restauro, colorazione e alcuni movimenti facciali, utilizzando alcuni degli strumenti più recenti nella tecnologia di Intelligenza Artificiale. Spero che troviate questa presentazione piacevole, dal momento che crearla è stato un lavoro fatto con amore”. Non si può dare torto a chi ci ha lavorato, vedendo i risultati veramente molto interessanti e in alcuni casi impressionanti. Merita sicuramente una visione.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!

Source link