Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

La Federal Trade Commission (FTC) statunitense ha aperto un’inchiesta sugli investimenti di Alphabet, Amazon e Microsoft nelle società specializzate nel settore dell’intelligenza artificiale Anthropic e OpenAI.

L’agenzia ha inviato una lettera a tutte le società citate richiedendo chiarimenti sugli impatti degli investimenti fatti dalle Big Tech sui nuovi astri nascenti del panorama tecnologico, al fine di capire come impattino sul mercato dell’IA generativa.

La commissione vuole “esaminare le partnership e gli investimenti con i fornitori di intelligenza artificiale per avere una migliore comprensione interna di queste relazioni e del loro impatto sul panorama competitivo”.

Amazon ha investito 4 miliardi di dollari in Anthropic a settembre, mentre Google ha portato la sua quota nella società al 10%. Microsoft è il principale finanziatore di OpenAI, dopo un investimento da circa 10 miliardi di dollari, e ha un ruolo nel consiglio di amministrazione, seppur senza diritto di voto, dopo il ritorno di Sam Altman nel ruolo di CEO.

Queste società ottengono la possibilità di usare e integrare nei propri servizi esistenti le tecnologie di IA generativa messe a punto dalle nuove realtà. Quest’ultime, a loro volta, grazie alle partnership con fornitori di servizi cloud ottengono un accesso più economico alle risorse di rete e calcolo necessarie per addestrare e mettere a punto i loro modelli.

La FTC, tra le tante richieste avanzate, vuole informazioni sugli specifici accordi di investimento tra le società e su come le partnership influenzino il rilascio dei prodotti, la concorrenza sul mercato e in che modo avviene la supervisione sulla tecnologia. Le società hanno 45 giorni di tempo per rispondere alla FTC.

“Gli Stati Uniti hanno assunto una posizione di leadership globale nell’intelligenza artificiale perché importanti aziende americane stanno lavorando insieme“, ha affermato Rima Alalily, vicepresidente corporate per la concorrenza e il mercato di Microsoft a The Verge.

“Le partnership tra aziende indipendenti come Microsoft e OpenAI, così come molte altre, stanno promuovendo la concorrenza e accelerando l’innovazione. Non vediamo l’ora di fornire alla FTC le informazioni necessarie per completare il suo studio”. Google, sempre a The Verge, ha sottolineato che spera che lo studio della FTC faccia luce sulle aziende che si accaparrano e vincolano i clienti.

“La storia dimostra che le nuove tecnologie possono creare nuovi mercati e una sana concorrenza. Mentre le aziende corrono per sviluppare e monetizzare l’intelligenza artificiale, dobbiamo guardarci dalle tattiche che precludono queste opportunità“, ha affermato in una nota la presidente della FTC, Lina Khan. “Il nostro studio farà luce sulla possibilità che gli investimenti e le partnership perseguite dalle aziende dominanti rischino di distorcere l’innovazione e minare un leale concorrenza”.

Source link