da Hardware Upgrade :

Nelle scorse ore abbiamo appreso che la GeForce RTX 4060 Ti potrebbe avere un TGP di 160W, inferiore ai 220W indicati dalle precedenti indiscrezioni.

Il leaker che ha diffuso la voce di corridoio, l’ormai noto Kopite7kimi, è in genere piuttosto accurato e nelle ore successive a quel post è tornato a parlare della nuova scheda dicendo che le sue prestazioni dovrebbero essere simili a quelle della RTX 3070 (a sua volta vicina alla precedente RTX 2080 Ti). A questo, ovviamente, si aggiungerà il DLSS 3, tecnologia esclusiva della generazione GeForce RTX 4000.


Ed è qui che forse gli appassionati si lamenteranno, auspicandosi qualcosa in più, un prodotto più vicino alla RTX 3080. La GeForce RTX 4060 Ti dovrebbe essere la prima soluzione desktop basata sulla GPU AD106: in base alle indiscrezioni dovrebbe mettere a disposizione 4352 CUDA core attivi (sui 4608 dell’intero chip) e 8 GB di memoria GDDR6 (non GDDR6X come le altre proposte ) a 18 Gbps. Il bus dovrebbe essere a 128 bit.

La GeForce RTX 3070, basata sulla “vecchia” architettura Ampere, prevede 5888 CUDA Core, 8 GB di memoria GDDR6 a 14 Gbps su bus a 256 bit e un TGP di 220W. Disponibile dall’ultimo trimestre del 2020, quella soluzione fu annunciata con un prezzo “a partire da 519 euro”, ma quel listino sul mercato non si è mai concretamente palesato (shop NVIDIA a parte): la RTX 3070 rimane ben più costosa.

Dalla Cina, precisamente sul sito MyDrivers, parlano di un prezzo intorno ai 500 dollari per la nuova RTX 4060 Ti, mentre la RTX 3060 Ti venne annunciata a 399 dollari – seppur anch’essa risulti ben più costosa del listino di partenza di 430 euro indicati per l’Italia al lancio da NVIDIA. Da tre anni a questa parte, comunque, guardare ai prezzi di listino è un mero esercizio di stile, visto che l’informazione viene puntualmente disattesa dal mercato reale.

Quanto al periodo di debutto, non ci sono informazioni concrete o precise al momento, ma il sentore è che il nuovo modello arriverà – insieme alla RTX 4070 ma probabilmente in periodi diversi – entro la prima metà dell’anno.

Source link