Da Punto-Informatico.it :

La possibilità di pianificare gli appuntamenti in Google Calendar è indubbiamente molto utile per poter organizzare al meglio la propria agenda, ma sino a questo momento tale feature era limitata ai calendari associati all’account Google Workspace, il che ha sempre creato qualche problema a chi fa uso di più account Google e deve quindi gestire appuntamenti su calendari diversi. La situazione, però, è finalmente destinata a cambiare, in meglio s’intende.

Google Calendar rileva i conflitti tra tutti i calendari associati

Nel corso delle ultime ore, infatti, Google ha pubblicato un post sul suo blog ufficiale con cui annuncia di aver finalmente trovato una soluzione per lo scenario descritto poc’anzi, con l’introduzione della capacità di rilevare i conflitti tra tutti i calendari associati, a prescindere dal fatto che un utente li possieda, li gestisca oppure si iscriva a essi.

Oltre al proprio calendario principale, gli utenti possono quindi verificare la disponibilità di tutti i calendari aggiunti a Google Calendar sul Web, inclusi quelli per i quali dispongono dei diritti di modifica e gestione.

La nuova funzione è disponibile già da oggi per i domini a rilascio rapido e a partire dal 7 febbraio per i domini a rilascio programmato. Sarà disponibile per gli abbonati a Google Workspace Business Standard, Business Plus, Enterprise Standard, Enterprise Plus, Education Fundamentals, Education Standard, Education Plus, Teaching and Learning Upgrade e Non profit.

Attualmente sono esclusi dalla nuova funzione gli utenti Google Workspace Essentials, Business Starter, Enterprise Essentials, Frontline, G Suite Basic, Business e con Google Accounts personale.



Fonte Punto Informatico Source link