Google: dopo Maps e Gmail, via anche Translate dalla Cina

da Hardware Upgrade :

Google non render pi disponibile Translate su territorio cinese. Alphabet, la societ che controlla la stessa Google, ha infatti fatto sapere in via ufficiale che il servizio di traduzione automatica multilingue stato spento. Si trattava di una delle poche funzioni Google ancora funzionanti in Cina, dopo che il governo locale ha proibito Maps e Gmail, oltre che la Ricerca Google.


Translate era un servizio molto usato in Cina, utile per tutti coloro che volessero comunicare in inglese. Va inoltre aggiunto che lo stop a Google Translate avviene a ridosso del Congresso nazionale del Partito Comunista Cinese del 16 ottobre. Non la prima volta che le autorit locali pattuiscono con Google una riduzione dei servizi di quest’ultima in concomitanza di importanti avvenimenti politici o ricorrenze delicate. Era gi avvenuto, infatti, in occasione dell’anniversario del massacro di piazza Tienanmen, ma non solo.


Google


solo l’ultimo episodio del rapporto molto travagliato tra Google e Cina. Nel 2006, infatti, Mountain View lanciava sul mercato cinese una versione del suo motore di ricerca adattata alla censura e alle limitazioni locali. Questa mossa, per, scaten su Google molte proteste da parte del mondo occidentale, fino alla decisione della polizia cinese di spegnere il motore di ricerca nel 2010.


Nel 2017, invece, Google lanciava in Cina Translate sotto forma di sito web e app per gli smartphone, allo scopo principalmente di mantenere una presenza, seppure minima, sul territorio. Ma anche questo ultimo baluardo destinato a scomparire. Negli scorsi anni Google ha anche provato a sviluppare un motore di ricerca che aderisse fin dalle fondamenta alle direttive del governo cinese: con nome in codice Dragonfly, tuttavia, il progetto non sbocci mai completamente, e fu successivamente accantonato.


Serve un motore ad hoc per la Cina perch impossibile filtrare opportunamente le notizie secondo la volont del governo cinese. I precedenti esperimenti di Google, infatti, lasciavano arrivare in Cina notizie poco gradite su censura o azioni di hackeraggio, mentre su YouTube erano trapelati i filmati dei tibetani picchiati dalla polizia cinese, fino alla definitiva decisione delle autorit di chiudere tutto.


La Cina preferisce fornire ai suoi cittadini servizi sviluppati internamente, come Baidu per la ricerca o Qzone per quanto riguarda i social network.





21

per una velocissima micro
SD SanDisk Extreme

da 128GB! In offerta
ora su Amazon,
va a 190MB/s. Non cercate altro: ci sono modelli che costano
solo 1 o 2 in meno e vanno la met, non un vero risparmio! Oggi
la micro SD da comprare
questa.

Source link