Da Punto-Informatico.it :

Durante il primo giorno della conferenza Build 2021 sono state annunciate diverse novità per gli sviluppatori. Microsoft ha sfruttato l’occasione per presentare la Green Software Foundation, un’organizzazione non-profit che ha l’obiettivo di mettere la sostenibilità al centro dell’ingegneria del software.

Microsoft vuole software più green

Oltre che da Microsoft, la fondazione è stata creata da Accenture, GitHub e ThoughtWorks con la partecipazione di Linux Foundation e Joint Development Foundation Projects. L’azienda di Redmond sottolinea che il futuro dell’industria del software deve essere più sostenibile. I data center consumano oggi l’1% dell’energia globale, ma nei prossimi 10 anni consumeranno fino all’8%. Ecco perché sono necessari investimenti nel campo dell’ingegneria del software green.

L’obiettivo principale della Green Software Foundation è coinvolgere altre aziende per ridurre le emissioni di CO2 del 45% entro il 2030, in linea con l’accordo di Parigi sul clima. La sostenibilità dovrà essere considerato un parametro importante durante lo sviluppo del software, in modo da ridurre i consumi dei computer che lo eseguono e quindi l’impatto negativo sull’ambiente.

Brad Smith, Presidente di Microsoft, ha dichiarato:

Il consenso scientifico è chiaro: il mondo deve affrontare un urgente problema di carbonio. Dovremo lavorare tutti insieme per creare soluzioni innovative per ridurre drasticamente le emissioni. Oggi, Microsoft si unisce a organizzazioni che sono seriamente intenzionate ad un futuro sostenibile dal punto di vista ambientale per promuovere l’adozione dello sviluppo di software verde per aiutare i nostri clienti e partner in tutto il mondo a ridurre la loro impronta di carbonio.

Queste solo le prime tre proposte della fondazione:

  • Stabilire standard per il settore del software verde: la fondazione creerà e pubblicherà standard per software verde, modelli e pratiche verdi in varie discipline informatiche e domini tecnologici
  • Accelerare l’innovazione: per far crescere il settore del software verde, dobbiamo promuovere la creazione di progetti open source e open data affidabili che supportano la creazione di applicazioni software verdi
  • Promuovere la consapevolezza: una delle nostre missioni chiave è promuovere l’adozione diffusa del software verde in tutto il settore attraverso programmi di ambasciatori, formazione e istruzione che portano a certificazioni ed eventi per facilitare la crescita del software verde





Fonte Punto Informatico Source link