Highways England, limite di 60 mph per ridurre l’inquinamento, anche per i veicoli elettrici?



da Hardware Upgrade :

Highways England, societ governativa che gestisce le autostrade del Regno
Unito
, ha avanzato la proposta di ritoccare i limiti di velocit di alcune
strade a scorrimento veloce al fine di contrastare l’inquinamento atmosferico
che, in alcune aree metropolitane, pu incidere oltre il 64 % del totale.

La proposta prevede l’adozione di un limite di velocit fissato a 60 miglia orarie,
circa 96 km/h, in alternativa a quello odierno di 70 mph, poco pi di 112 km/h,
nella fascia oraria tra le 7:00 e le 19:00, sette giorni su sette.

Highways England ha deciso di proporre tale variazione dopo aver approfondito i
risultati ottenuti da uno studio del National Institute for Health and Care Excellence
pubblicato nel dicembre 2016, ed un articolo trattato da AutoExpress il quale sottolinea che, a seguito di una
sperimentazione sulle strade gallesi,
si rilevata una diminuzione dell’inquinamento tra il 22 ed il 47% a seguito di una
riduzione del limite di velocit da 70 mph a 50 mph.





Clicca per ingrandire


Nel caso la proposta venga accolta una delle prime strade a subire tale variazioni sar
un tratto della M1
in prossimit della citt di Sheffield, identificata
dall’Organizzazione Mondiale della Sanit come avente livelli di inquinamento
pericolosamente alti.


“Sheffield ha gi dovuto chiudere due scuole lungo la M1 perch l’inquinamento era
molto grave, ma ci sono ancora molti residenti che respirano aria sporca e ce ne
saranno molti di pi se l’autostrada diventa pi trafficata. Il governo era a
conoscenza di questo problema ma ha comunque ampliato l’autostrada”
ha commentato Clive
Betts
, deputato del Sheffield South East.

“Siamo fermamente impegnati a migliorare la qualit dell’aria nel Regno Unito e a
ridurre le emissioni nocive. Ecco perch abbiamo investito pi di 2 miliardi di
sterline dal 2011 per promuovere veicoli pi ecologici e sostenere schemi di trasporto
ecologici e abbiamo stabilito come miglioreremo la qualit dell’aria attraverso un
nuovo programma di zone di aria pulita”
ha dichiarato un portavoce del Department for Transport.


Un limite di 60 mph che, oltre a scontentare sicuramente gli utenti con veicoli a
combustione, andrebbe a penalizzare anche tutti quegli utenti che hanno investito in
veicoli a zero emissioni i quali non contribuiscono all’inquinamento in loco, ma dovranno
sottostare alle medesime limitazioni di velocit.


L’abbassamento della velocit massima, sempre che venga effettivamente rispetto, una
valida soluzione per ridurre le emissioni nocive da traffico? o sarebbe pi efficace
implementare soluzioni per aumentare il numero di passeggeri per veicolo o potenziare
altri tipi di incentivi?

In Italia sono gi stati effettuati esperimenti di questo tipo e nella maggior parte dei casi hanno comportato solo un aumento delle sanzioni verso gli utenti della strada senza di fatto risolvere o limitare il problema inquinamento.

Source link