I Chippendales e la serie che racconta la storia rocambolesca del loro fondatore



Da Wired.it :

Forse il nome Chippendales al pubblico italiano non accede immediatamente nessuna lampadina, eppure è una realtà piuttosto nota negli Stati Uniti e nel mondo dell’intrattenimento in generale (niente a che vedere però con Chip’N’Dale, i nostri Cip e Ciop). Si tratta infatti di un gruppo di spogliarellisti noti per i loro spettacoli burlesque e per la loro particolare “divisa”, sostanzialmente costituita da un papillon nero e da collo e polsini da camicia esibiti su un petto rigorosamente nudo e muscoloso. Nati nel 1975 in un bar di Los Angeles, sono presto diventati un fenomeno in tutta America, dando vita a numerosi tour nazionali e internazionali. Oggi questi stripper si esibiscono soprattutto in un teatro da 10 milioni di dollari costruito appositamente per loro all’interno del Rio All Suite Hotel and Casino di Las Vegas.

Ma è soprattutto la storia del fondatore di questo team di ballerini a essere intrigante e piena di colpi di scena, tanto che sarà presto oggetto di una miniserie prodotta dallo streaming americano Hulu. Parliamo di Somen “Steve” Banerjee, un imprenditore di origini indiane che appunto nel 1975 decide di acquistare uno sfortunato club notturno losangelino e ha l’intuizione, assieme al giovane avvocato Bruce Nahin, di svoltarne le sorti facendo esibire aitanti giovani per un pubblico femminile pagante. Il successo arriva presto, così come l’apertura di succursali in altre città e l’avvio dei tour in giro per il mondo. Ossessionato dalla concorrenza, però, Banerjee arriverà a far incendiare tre locali rivali e ad assoldare dei sicari per uccidere i suoi soci divenuti ormai scomodi. Sarà poi arrestato nel 1993 e si suiciderà in cella l’anno successivo.

A interpretare questa figura così enigmatica sarà Kumal Nanjani, attore ormai lanciatissimo dopo il successo del film The Big Sick (scritto con la moglie Emily Gordon) e soprattutto dopo la sua partecipazione alla pellicola Marvel Eternals. A fianco a lui ci sarà Murray Bartlett, altro attore sulla cresta dell’onda dopo la sua incredibile interpretazione nella miniserie estiva The White Lotus, il quale sarà Nick De Noia, il partner in affari che veicolò il successo commerciale dei Chippendales ma che, appunto, a un certo punto Banerjee tentò di fare fuori. La serie Hulu, scritta da Robert Siegel (The Founder, Pam & Tommy), ha per ora il titolo di lavorazione di Immigrant



[Fonte Wired.it]