da Hardware Upgrade :

Le energie rinnovabili hanno coperto i maggiori consumi elettrici che si sono verificati su scala globale nel 2022. Non c’ stato, quindi, un aumento di produzione tramite carbone e gas, secondo un nuovo rapporto pubblicato dal centro di ricerca londinese Ember. L’aumento della produzione eolica e solare ha coperto al 75% l’aumento della domanda di energia elettrica, mentre la rimanente percentuale stata coperta con l’energia idroelettrica.


Senza energie rinnovabili, invece, ci sarebbero stati costi per 40 miliardi di dollari legati al carburante con un aumento delle emissioni di CO2 di 230 Mt. “Il primo passo per porre fine all’ascesa dei combustibili fossili costosi e inquinanti produrre abbastanza energia pulita per soddisfare la crescente fame di elettricit nel mondo” ha detto Malgorzata Wiatros-Motyka, senior analyst di Ember.


Ember


Lo studio stato basato su dati provenienti da 75 paesi che rappresentano il 90% della domanda globale di elettricit. Inoltre, ha confrontato i primi sei mesi del 2022 con i primi sei mesi del 2021 per verificare come aumentata la richiesta di energia elettrica. Il rapporto rileva che la domanda globale di elettricit cresciuta di 389 terawattora (TWh), mentre la produzione di energia elettrica dalle fonti rinnovabili – eolica, solare e idroelettrica – cresciuta di 416 TWh.


L’energia ottenuta da eolico e solare aumentata di 300 TWh, coprendo il 77% dell’aumento della domanda di energia elettrica a livello globale. In Cina, l’aumento della produzione eolica e solare da solo ha soddisfatto il 92% dell’aumento della domanda di elettricit. Il valore si abbassa all’81% nel caso degli Stati Uniti e al 23% per quanto riguarda l’India.


Per quanto riguarda l’Unione Europea, si registrato un aumento della produzione da carbone del 15% legato a una temporanea carenza nella produzione nucleare e idroelettrica (ne abbiamo parlato qui). In India, invece, si registrato un aumento della produzione da combustibili fossili del 10% a causa di un forte rimbalzo della domanda di elettricit rispetto ai minimi registrati all’inizio dello scorso anno a causa della pandemia. A livello globale, questo stato compensato da una minore domanda per il carbone in Cina (3%) e negli Stati Uniti (7%).


Per effetto della crescita delle rinnovabili, la produzione da combustibili fossili rimasta pressoch invariata (+5 TWh, +0,1%). Il carbone diminuito di 36 TWh (-1%) e il gas di 1 TWh (-0,05%), mentre solamente la produzione di petrolio leggermente cresciuta, di 42 TWh. Di conseguenza, le emissioni globali di CO2 del settore energetico sono rimaste invariate nella prima met del 2022 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, nonostante l’aumento della domanda di elettricit.


Tuttavia, Ember si aspetta dati in rialzo per quanto riguarda la produzione di energia elettrica dai combustibili fossili per i mesi di luglio e agosto, dopo che l’anno scorso si raggiunto il massimo storico in termini di emissioni determinate dal settore energetico.


Secondo altre analisi, inoltre, a livello globale sarebbero in fase di sviluppo impianti basati sul gas naturale per una produzione complessiva di 89,6 gigawatt (GW) che determinerebbe un totale di 5.070 milioni di tonnellate di emissioni di CO2. I dati, tuttavia, dimostrano che il gas meno valido delle energie rinnovabili in termini di emissioni generate, anzi eguaglia, o supera, i combustibili fossili.





21

per una velocissima micro
SD SanDisk Extreme

da 128GB! In offerta
ora su Amazon,
va a 190MB/s. Non cercate altro: ci sono modelli che costano
solo 1 o 2 in meno e vanno la met, non un vero risparmio! Oggi
la micro SD da comprare
questa.

Source link