I numeri del business della marijuana legale


Non tutti considerano l’industria della marijuana un settore come gli altri. Ma di fatto lo è: in questo video trovate i dati del giro d’affari dell’erba legale negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti, la mappa dell’accesso alla marijuana  è piuttosto varia, perché non tutti gli stati la pensano allo stesso modo: si passa dalla legalizzazione e regolamentazione della vendita di marijuana a scopo ricreativo – in alcuni casi – al totale divieto in altri, mentre in alcuni contesti è consentito l’utilizzo per fini medici e/o è depenalizzato l’uso non medico.

Legalizzare la marijuana significa rimettere in discussione molte dinamiche, a partire dagli ambiti economico e fiscale. Come dimostra questo video del format Data Attack, l’economia gira diversamente quando la marijuana è legale: si colpiscono i profitti dei cartelli criminali, ma soprattutto si generano investimenti.

È un business come un altro: ci sono holding che investono in startup, nuovi prodotti escono sul mercato per raggiungere il target di riferimento (ad esempio un vaporizzatore super tech) e naturalmente non mancano le app per che facilitano il processo di delivery (Grassp ad esempio consegna cannabis per scopi medici dai distributori autorizzati)

Il potenziale della marijuana in ambito medico invece presenta ancora ampi margini di esplorazione, considerato anche l’alto numero di patologie esistenti. Insomma, da grandi libertà possono derivare grandi opportunità: vale anche per l’erba.

Potrebbe interessarti anche





Source link