I Simpson, ecco la sigla rifatta in stile Chernobyl


La tipica famiglia americana è piombata nelle più depresse periferie dell’impero sovietico in una clip animata che stravolge la serie originale

Un figlio sullo skateboard, un padre che lavora in una centrale nucleare, una madre con la figlia piccola che fa la spesa al minimarket e l’altra figlia che suona il sax: vi ricorda qualcosa? Se state pensando alla sigla dei Simpson ci siete quasi, perché in realtà questo nuovo video mostra esattamente gli stessi personaggi però piombati in un’atmosfera decisamente diversa rispetto a quella della serie animata di Matt Groening. L’artista d’animazione Lenivko Kvadratjić, meglio noto come Lazy Square, ha infatti riprodotto la sequenza d’apertura del cartone animato nel suo distopico e deprimente stile sovietico.

L’immaginario, dalle musiche solenni all’ambientazione post-apocalittica e passando proprio per la centrale nucleare stessa, non fa che portare alla mente le atmosfere di Chernobyl, una serie che recentemente ha avuto molto successo. Vi ritroviamo gli stessi colori spenti, la stessa desolazione e personaggi similmente sull’orlo della disperazione: l’equivalente di Bart è un piccolo bullo eroinomane, Marge è una casalinga sboccata che non fa altre che picchiarsi col marito svogliato Homer, Lisa è costretta a suonare e mendicare per strada.

Non è la prima volta che la sigla dei Simpson viene modificata in mano a artisti originali, a volte anche per vie ufficiali: in passato personalità come Banksy e Guillermo del Toro hanno dato la loro particolare visione della stessa sequenza. Nessuno però aveva raggiunto i limiti estremi che si sono toccati qui, facendoci vedere la tipica famiglia americana come sarebbe state se fosse vissuta alle periferie più depresse dell’impero sovietico.

Potrebbe interessarti anche





Source link