da Hardware Upgrade :

Il momento in cui i computer quantistici avranno a disposizione sufficiente potenza di calcolo da rompere i sistemi di cifratura usata per le telecomunicazioni si avvicina, sebbene sia ancora relativamente lontano. Arrivare pronti a tale momento, tuttavia, sarà fondamentale e proprio per questo si è cominciato già da ora a lavorare per sostituire le tecniche crittografiche attuali con altre in grado di resistere agli attacchi. IBM ha ora pubblicato un whitepaper dal titolo “Security in the quantum computing era” (“la sicurezza nell’era dei computer quantistici”) in cui delinea il modo migliore per prepararsi a questo cambiamento epocale.

Come essere pronti all’arrivo dei computer quantistici? I suggerimenti di IBM

IBM scrive che “i computer quantistici costituiscono un rischio esistenziale per i protocolli crittografici dei computer classici, che rendono possibili virtualmente tutte le transazioni digitali.” Proprio per questo nel 2016 fu lanciato dal NIST, il National Institute for Standards and Technology statunitense, un bando per la creazione di nuovi standard crittografici che potessero resistere all’attacco dei computer quantistici.

Il risultato è stato la pubblicazione lo scorso luglio di quattro nuovi algoritmi, tre dei quali sono stati sviluppati con il contributo di IBM. Ne abbiamo parlato nel nostro articolo sulla crittografia post-quantistica.

Il problema esistente ora è quello di sostituire gli algoritmi attualmente in uso con i nuovi. Le aziende devono quindi assicurarsi di compiere questa transizione in maniera corretta e il primo passo per fare ciò è informandosi adeguatamente. Proprio a tale fine IBM ha pubblicato la guida “Security in the quantum computing era”, che comprende suggerimenti su come affrontare al meglio questa transizione.

Il whitepaper è disponibile gratuitamente e senza bisogno di registrazione sul sito di IBM.

Source link