Da Wired.it :

Una startup è riuscita a completare il primo volo di prova con un aereo a 19 posti alimentato in parte con un motore a idrogeno e batterie. Si tratta dell’aereo più grande mai fatto volare impiegando l’idrogeno. Il successo della sperimentazione segna un nuovo record per l’aviazione a basse emissioni di carbonio.

Il volo dell’aereo di ZeroAvia, startup anglo-americana impegnata nello sviluppo di sistemi a idrogeno ed elettrici per aerei, è decollato dall’aeroporto di Cotswold, nel Regno Unito, ed è durato circa 10 minuti. I motori del lato sinistro del velivolo sono stati alimentati interamente da una combinazione di un motore a idrogeno e batterie, mentre il lato destro da combustibile fossile a cherosene. L’abitacolo dell’aereo è stato svuotato per fare spazio ai serbatoi di idrogeno.

L’idrogeno è una delle principali alternative a cui si lavora per eliminare anche nell’aviazione i combustibili più inquinanti, in un settore responsabile di circa il 3% delle emissioni globali di gas serra. Questa tecnologia non è però ancora abbastanza sviluppata per riuscire a sollevare gli aerei più grandi, anche se per Val Miftakhov, amministratore delegato di ZeroAvia, il successo dell’ultimo esperimento è in grado di aprire la strada a un lancio commerciale.

La startup ha effettuato molti voli di prova per diversi anni, con aerei più piccoli e vari livelli di successo. Nel 2021, per esempio, un volo alimentato unicamente a idrogeno è stato costretto ad atterrare riportando alcuni danni, dopo che i motori elettrici hanno perso l’alimentazione durante il viaggio. Anche per questo motivo, nell’ultimo test la startup ha deciso di impiegare un’alimentazione ibrida.



[Fonte Wired.it]