Ifa 2019, Panasonic sperimenta lo schermo oled trasparente


Panasonic presenta due prototipi di televisori a Ifa: uno schermo oled che “non si vede”, e può fungere da elemento da arredo, e uno schermo a mega contrasto

Panasonic Rybakken A
(Foto: Panasonic)

Tra le novità ufficializzate da Panasonic a Ifa 2019 di Berlino spiccano due prototipi di tv del futuro prossimo. Il primo è un concept di schermo oled trasparente frutto di una collaborazione con la società specializzata nell’arredamento Vitra.

Si tratta di un televisore incastonato in un telaio con rifinitura in legno. Da spento può sembrare un normale componente d’arredo minimalista e moderno, ma da acceso si trasforma in una tv con tutte le peculiarità di un modello moderno. È stato progettato dal designer scandinavo Daniel Rybakken e dal laboratorio Panasonic Design Kyoto.

Mostrato per la prima volta al Salone del Mobile di Milano, il tv oled trasparente di Panasonic è il classico esempio di dispositivo in grado di passare da elemento passivo in uno dinamico utilizzando materiali naturali come legno, vetro e metallo, al netto della componentistica interna (elettronica e illuminazione), che però è incorporata nel telaio per essere celata allo sguardo.

Panasonic tv megacon
(Foto: Panasonic)

La seconda interessante novità è un altro prototipo chiamato Megacon, ovvero Mega Contrasto, composto da due pannelli lcd che vanno a combinarsi insieme per aumentare in modo sensibile le prestazioni garantendo la riproduzione di un nero molto profondo, che può competere anche con quello “perfetto” dei tv oled, ma al contempo riuscendo a offrire un’elevata illuminazione.

I componenti sono prodotti direttamente da Panasonic con il pannello principale che è in grado di raggiungere la risoluzione 4k, mentre quello interno monocromo si occupa non tanto delle immagini quanto nella modulazione della retroilluminazione led diretta.

Come è possibile questo? Grazie a un local dimming estremamente localizzato fino al singolo pixel, qualcosa di molto simile all’oled che può creare il nero profondo proprio perché può spegnere il singolo pixel. Inoltre, il rapporto di contrasto del sistema a doppio schermo si spinge fino a un sorprendente valore di un milione a uno. La luminosità a pieno campo continua è altrettanto ragguardevole, fino a 1000 nit.

Il dispositivo è in grado di coprire il 99% dello standard colori Dci P3 e Panasonic promette un livello di accuratezza del colore paragonabile a quello dei monitor professionali, come certificato da studi di produzione e post-produzione di Hollywood. A chiudere il quadro, la tecnologia esclusiva di Panasonic per eliminare qualsiasi effetto di parallasse tra i doppi pannelli e un angolo di visione molto ampio.

Potrebbe interessarti anche





Source link