Seleziona una pagina
giovedì, Gen 04

Il 70° volo di NASA Ingenuity su Marte è stato l’ultimo del 2023, continua l’esplorazione

da Hardware Upgrade :

La fine del 2023 ci ha riservato l’ultimo volo dell’anno per il drone NASA Ingenuity. Si è trattato del 70° volo per l’elicottero che sta continuando la sua missione insieme al rover Perseverance (che si trova nelle vicinanze) sul suolo marziano. L’annuncio del completamento di questo spostamento è arrivato solamente il 2 gennaio 2024 ma in realtà il volo si è compiuto il 22 dicembre 2023 (sol 1009).

La zona di Marte che il drone sta esplorando è ricca di dune ed è quindi più pericolosa la percorrere per il rover che si mantiene invece in una parte con più sassi e pietre che sono più semplici e meno insidiose da percorrere (sulle ruote). Ricordiamo che Perseverance ha e avrà sempre la priorità su NASA Ingenuity in quanto la missione principale di Mars 2020 è legata proprio al rover (molto simile a Curiosity).

Il 70° volo del drone NASA Ingenuity su Marte

Secondo quanto riportato dal JPL all’interno del flight log ufficiale (e come scritto sopra) il 70° volo è avvenuto il 22 dicembre 2023 come preannunciato, durante il sol 1009 della missione Mars 2020. La distanza percorsa è stata di 260 metri a una quota di 12 metri con una velocità di 3 m/s. La durata complessiva è stata di 132,9″ con il campo volo che è rimasto sempre Chi. In generale si tratta di valori “non da record” come invece provato negli spostamenti precedenti.

nasa

Ricordiamo infatti che durante il 61° volo si è toccata una quota massima di 24 metri (mai raggiunta prima né dopo). Durante i voli 68° e 69° invece si è toccata una velocità di 10 m/s, anche questo si tratta di un record. Sempre durante il 69° volo è stata percorsa una distanza massima di 705 metri, segnando anche in questo caso un record di percorrenza per singolo volo di NASA Ingenuity.

nasa drone

Il drone NASA Ingenuity ha quindi volato complessivamente per 127,7 minuti a una distanza di 17 km circa durante tutti questi spostamenti. Attualmente sono disponibili quattro immagini della Navcam in bianco e nero e a bassa risoluzione che mostrano parte dello spostamento del volo del 22 dicembre 2023. La distanza tra il drone e il rover è invece di circa un chilometro.

Ricordiamo che NASA Ingenuity è nato come il primo drone a volare su un pianeta diverso dalla Terra. Essendo un modello di prova non sono stati previsti strumenti avanzati così come l’utilizzo di componenti particolarmente costose. Per essere una (parte di) missione completamente di successo sarebbero bastati cinque voli. Il drone ha però superato ampiamente le aspettative arrivando a 70 voli ma potendo ancora continuare la missione insieme al rover per raccogliere dati sul cratere Jezero e sulla possibilità di vita microbica passata.

Source link