Il drone NASA Ingenuity torna a volare su Marte, successo per il 30° volo

da Hardware Upgrade :

Negli scorsi giorni abbiamo scritto di come NASA Perseverance stia continuando la sua campagna di esplorazione della zona del delta del fiume che riempiva il cratere Jezero di acqua. Il rover statunitense sta anche raccogliendo i campioni che poi (nel 2033, circa) verranno spediti sulla Terra grazie alla missione NASA/ESA Mars Sample Return, che recentemente ha visto diversi cambiamenti. E per quanto riguarda il drone marziano NASA Ingenuity?

nasa ingenuity

Quello che doveva essere solo un “timido” tentativo di spiccare il volo su un altro pianeta si sta dimostrando sempre più capace di resistere a un ambiente ostile. Bisogna considerare infatti che l’elicottero è stato realizzato a partire da componenti COTS o Off-the-Shelf component. Niente di veramente ricercato o particolarmente costoso. Il tutto ha permesso di mantenere il costo di questa parte di missione intorno agli 85 milioni di dollari (poco se si considera che il più complesso Perseverance supera i 2 miliardi di dollari). A giugno Ingenuity aveva completato il suo 29° volo, l’ultimo prima di fermarsi a causa dell’inverno marziano. Ora le attività sono riprese.

Il drone NASA Ingenuity ha completato il 30° volo su Marte

Come abbiamo scritto, questo drone è stato pensato con l’idea di provare qualcosa che non era mai stato realizzato: volare su un altro pianeta. Gli ingegneri, pur conoscendo Marte, non sapevano neanche se si sarebbe alzato in volo (e anche nel caso, arrivare a cinque voli sarebbe stato un successo). Ora stiamo invece guardando al 30° volo, eseguito con successo in queste ore.

nasa ingenuity

Come anticipato in precedenza, l’inverno ha reso complicato far volare NASA Ingenuity. La polvere sollevata dalle tempeste e la minore esposizione solare non hanno consentito di ricaricare correttamente le batterie (attraverso i pannelli solari) esponendo così l’elettronica del drone alle rigide temperature marziane. Fortunatamente l’elicottero ha resistito a 101 sol invernali e ora è tornato a operare (nonostante le temperature notturne tocchino i -86°C).

Prima di provare di nuovo a volare gli ingegneri hanno fatto ruotare le pale a 50 rpm (il 6 agosto) e a 2573 rpm (il 15 agosto). Il risultato è stato più che buono. Questo ha permesso di procedere al 30° volo su Marte. Il volo di NASA Ingenuity ha previsto di arrivare alla quota massima di 5 metri e di spostarsi lateralmente di 2 metri con un tempo di volo di 33″. Questo ha permesso agli ingegneri di capire se il drone era ancora in grado di fare atterraggi precisi.

nasa ingenuity

Nel momento in cui scriviamo né il flight log né il file JSON sono stati aggiornati con gli ultimi dati. Fortunatamente le immagini RAW sono già disponibili mostrando che il drone ha effettivamente volato come previsto per il 30° volo. Nelle prossime ore (o giorni) ci sarà la possibilità di avere tutti i dati disponibili e aggiornati così da riprendere a seguire le gesta di NASA Ingenuity.

Idee regalo,
perch perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!


Source link