Il filtro gatto di Facebook colpisce la polizia del Canada


La polizia del Canada ha trasmesso una conferenza stampa su Facebook con il filtro gatto accidentalmente attivo, che ha mascherato la sergente incaricata del resoconto

Il sergente Shoihet mascherata da gatto durante la conferenza stampa per il duplice omicidio (fonte: screenshot da Facebook)

Sabato 20 luglio gli utenti che si sono sintonizzati sulla pagina Facebook della polizia canadese, per seguire la conferenza stampa in streaming sulle indagini relative a un duplice omicidio avvenuto nella British Columbia, sono rimasti perplessi notando delle orecchie da gatto e dei baffi sulla faccia del sergente Janelle Shoihet.

Il “filtro gatto” di Facebook ha colpito ancora. Dopo che a giugno il ministro dell’informazione pakistano, Shaukat Yousafzai, era comparso in una live su Facebook con il filtro gatto attivo, ora è toccato all’ufficiale della Royal Canadian Mounted Police.

La conferenza stampa sul duplice omicidio di una donna americana e del suo fidanzato australiano è stata registrata interamente con il filtro gatto attivo. Dopo essersi accorti della gaffe, la Royal Canadian Mounted Police ha cancellato immediatamente il filmato e registrato una nuova conferenza stampa senza utilizzare alcun filtro, nella quale la sergente Shoihet si è scusata con gli spettatori per le “difficoltà tecniche dovute ad un’impostazione automatica”.

Su Twitter, infatti, alcuni artisti hanno già disegnato una versione kawaii della sergente che ha tenuto la conferenza stampa mascherata, inconsapevolmente, da gatto.

Potrebbe interessarti anche





Source link