Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Come abbiamo avuto modo di scrivere il 28 gennaio, il lander JAXA SLIM si è risvegliato sulla superficie della Luna dopo un periodo nel quale i raggi solari non riuscivano a raggiungere i pannelli solari presenti nella zona superiore e la batteria è stata lasciata volutamente con il 12% di carica residua per permettere di tornare in attività il prima possibile.

L’inclinazione del lander lunare nipponico, legata a un atterraggio non perfetto (per quanto soft landing) a causa del guasto di uno dei motori principali, ha comportato che l’illuminazione del Sole arrivi solamente quando quest’ultimo sta tramontando nella zona del cratere Shioli dove si trova e dove è stato ripreso anche dall’orbiter NASA LRO confermandone la posizione.

Dopo il ritorno in attività, JAXA SLIM (Smart Lander for Investigating Moon) ha iniziato la parte di ricerca scientifica, compresa la raccolta di dati grazie alla fotocamera multispettrale MBC o Multi-Band Camera. Questa particolare fotocamera a dieci bande consente di raccogliere informazioni sulle rocce presenti in prossimità del lander lunare e che sono state battezzate con il nome di razze canine.

jaxa slim lander lunareLa prima a essere esaminata è stata toy poodle (barboncino) che si trova molto vicino al lander. Nelle scorse ore invece gli scienziati si sono invece concentrati su quelle chiamate Labrador, Dalmata e Papillon. Il team di ricerca ha eseguito anche ricerche secondarie su altri oggetti che possono essere inquadrati senza spostare JAXA SLIM. I risultati sembrano essere incoraggianti con i dati che potrebbero essere inseriti in articoli scientifici che saranno pubblicati nei prossimi mesi.

Intorno alle 9:00 di oggi (ora italiana) il Sole è tramontato nella zona del cratere Shioli non permettendo più alle batterie di ricaricarsi. Come già accaduto in precedenza, anche in questo caso si aspetterà che il Sole illumini nuovamente la zona per provare a contattare il lander lunare (questo dovrebbe avvenire in circa due settimane).

Attualmente invece sembra che il rover LEV-1 non abbia più risposto dopo l’invio di dati dopo il suo rilascio da JAXA SLIM (permettendo di trasmettere l’immagine di LEV-2). LEV-1 funziona in maniera indipendente rispetto al lander e può trasmettere in autonomia verso la Terra. Inoltre presenta un pannello solare e una fotocamera che permetterebbero di avere ulteriori informazioni sul sito di allunaggio. LEV-2 invece non aveva pannelli solari e ha finito la sua missione di circa due ore poco dopo l’allunaggio.

Source link