Il pranzo di un bambino, a ogni latitudine del mondo


Il coloratissimo progetto fotografico di Gregg Segal vuole sensibilizzare l’osservatore sul tema dello spreco alimentare e sull’importanza della dieta nella vita dell’uomo

Allergie, tumori e problemi cardiovascolari – spesso – si verificano a causa di cattive abitudini che abbiamo acquisito durante l’infanzia con una dieta scorretta: con lo scopo di sensibilizzarci su quello che siamo e su ciò che mangiamo, il fotografo Gregg Segal ha viaggiato in nove paesi fotografando i bambini di diverse culture e il cibo che consumano nell’arco di una settimana.

La serie Daily Bread: What Kids Eat Around the World, oltre a essere educativa e informativa, è di grande impatto per le composizioni che crea, tra colori sgargianti e l’illuminazione tipica dei manifesti pubblicitari.

Il progetto permette inoltre di farsi un’idea sullo stile di vita che hanno i bambini nel mondo, la precarietà di alcuni contrapposta all’ostentazione con cui altri vivono; un’analisi di uguaglianza e disuguaglianza contemporanea. Potete vedere gli scatti nella nostra gallery qui in alto, o approfondire il tema sul sito di Segal.

Potrebbe interessarti anche





Source link