Il primo rimorchiatore portuale elettrico, in Nuova Zelanda


Nuovo passo avanti per la rivoluzione verde: il modello completamente elettrico realizzato dall’olandese Damen Shipyards, conveniente anche sotto il profilo economico, debutterà ad Auckland nel 2021

Un cambiamento storico è alle porte per la città di Auckland, dove è in arrivo il primo rimorchiatore portuale alimentato a energia elettrica. L’annuncio è della stessa società portuale della Nuova Zelanda, Ports of Auckland, che per rispettare il programma a difesa dell’ambiente, mirato all’obiettivo di zero emissioni entro il 2040, ha siglato un accordo con la società olandese Damen Shipyards Group per l’acquisto della speciale nave 100% elettrica.

L’RSD-E Tua 2513 sarà lungo quasi 25 metri e, dotato di due propulsori azimutali, potrà spostare tre o quattro imbarcazioni alla volta per ogni carica. La batteria da 2800 kWh assicura un’autonomia attorno alle tre-quattro ore, mentre per una ricarica completa servono due ore. Per motivi di sicurezza, inoltre, il rimorchiatore avrà in dotazione anche due generatori diesel da 1000 kW, da utilizzare solo in caso di guasto all’impianto elettrico.

Il costo è circa il doppio di un tradizionale rimorchiatore diesel ma, oltre all’impatto ambientale, la convenienza sta nelle spese molto ridotte per il funzionamento e la manutenzione dell’imbarcazione, che arriverà nei porti neozelandesi nel 2021.

Potrebbe interessarti anche





Source link