Il telescopio spaziale James Webb ha osservato Earendel: la stella più lontana conosciuta

da Hardware Upgrade :

Alla fine di Marzo di quest’anno la NASA aveva annunciato che il telescopio spaziale Hubble aveva osservato la stella più lontana mai conosciuta e chiamata Earendel (in onore di un personaggio che si trova ne Il Silmarillion di J. R. R. Tolkien). Ora anche il telescopio spaziale James Webb ha potuto dare uno sguardo a quello spazio di cielo per poterla osservare.


Sovrapposizione tra le immagini di Hubble e Webb
(riconoscibile per i “sei raggi” della stella centrale)

Come in altri casi, per vedere oggetti così lontani e flebili è stato sfruttato il lensing gravitazionale che consente di “ingrandire” naturalmente stelle e galassie che trovano poste dietro oggetti con una grande massa (pur distorcendone la figura). Così è stato possibile evidenziare la presenza della stella Earendel che si trova a circa 12,9 miliardi di anni luce dalla Terra. Di per sé le immagini sono meno spettacolari di quelle di galassie e altre strutture celesti (visibili nelle prime immagini rilasciate, per esempio) ma i dati ricavati sono importanti.

Il telescopio spaziale James Webb ha osservato la stella Earendel

L’osservazione della stella lontana da parte del JWST è stata condivisa con un tweet nel quale viene scritto “siamo entusiasti di condividere la prima immagine del JWST di Earendel, la stella più lontana conosciuta nel nostro Universo, fotografata e ingrandita da un enorme ammasso di galassie. È stato osservato sabato [ndr. il 30 luglio 2022] dal programma JWST 2282″.

earendel jwst

Click sull’immagine per ingrandire alla massima risoluzione

L’ammasso di galassie che permette di esaltare l’oggetto celeste grazie al lensing gravitazionale è WHL0137-08 mentre Earendel (il cui nome è WHL0137-LS) appare come un filo di perle dove la stella è visibile più volte a causa di questo fenomeno. Grazie a strumenti come Hubble e ancora di più con il telescopio spaziale James Webb sarà possibile conoscere dettagli sulla struttura di stelle singole che si trovano così distanti (e non necessariamente all’interno di galassie).

earendel stella jwst

La stella, che si trova nella costellazione della Balena, era già stata inserita al momento dell’annuncio della sua scoperta tra i futuri obiettivi del JWST grazie alla capacità di osservare meglio oggetti che subiscono maggiormente l’effetto del Red Shift (spostamento verso il rosso). Earendel non è comunque la stella più “vecchia” mai conosciuta visto che quel primato spetta ancora a Methuselah (con un’età stimata di 14,5 miliardi di anni).

Il team di ricerca non ha ancora annunciato i dati scientifici che arriveranno solo in seguito. Secondo quanto riportato è stato impiegato lo strumento NIRCam con un’osservazione durata per tre ore e cinque minuti complessivi. Non resta ora che attendere la pubblicazione dello studio (o di altre informazioni) mentre il telescopio spaziale James Webb continuerà a osservare il cielo.

Idee regalo,
perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!


Source link